Abuso edilizio sul lungomare:
sequestrato un chioschetto

CIVITANOVA - Blitz di Capitaneria di porto e municipale: sigilli a una struttura nata poco prima di Ferragosto. Denunciato il proprietario
- caricamento letture

 

chiosco-sequestrato-civitanova1-650x488

 

chiosco-sequestrato-civitanova2-325x244

 

Realizzato poco prima di Ferragosto, sequestrato stamattina. Blitz sul lungomare nord di Civitanova di Capitaneria di Porto e polizia municipale che, in un’attività congiunta, hanno posto i sigilli a un chioschetto nato per vendere gelati e granite. Un sequestro che è costato al proprietario una denuncia penale. Appena sorta, la struttura ha iniziato subito a destare dubbi. Così la Capitaneria di Porto, guidata dal tenente di vascello Angelo De Tommasi, ha iniziato le verifiche. Con la collaborazione della polizia municipale poi, si è scoperto che l’attività aveva solo l’autorizzazione commerciale, ed era sprovvista di tutte le autorizzazioni di natura paesaggistica, urbanistica e di quelle riguardanti il rispetto dell’articolo 55 del Codice di navigazione, necessarie per strutture realizzate entro i 30 metri dal demanio marittimo. Così stamattina è scattato il blitz e il chiosco è stato sequestrato, con segnalazione all’autorità giudiziaria. Ora la procura valuterà se convalidarlo o meno.

(foto di Federico De Marco)

 

chiosco-sequestrato-civitanova4-650x488

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X