Schianto in galleria,
muore imprenditore 48enne

MONTEFANO - Incidente nel tunnel Cupigliolo, a Foligno. La vittima, Rossano Balducci, era uno dei titolari della Carp zone di Recanati. Al volante di un Fiorino, ha tamponato un camion. Lo scontro, violentissimo, non gli ha lasciato scampo
- caricamento letture
rossano-balducci-1-488x650

Rossano Balducci

 

di Gianluca Ginella

Scontro in galleria nella notte, muore imprenditore di Montefano, Rossano Balducci. L’uomo, 48 anni, ha perso la vita scontrandosi con un autoarticolato nella galleria Cupigliolo, a Foligno, lungo la superstrada. L’incidente è avvenuto intorno alle 20,30 di ieri sera. Secondo la ricostruzione di quanto accaduto, il 48enne si trovava lungo la superstrada 77 al volante di un Fiat Fiorino. Probabilmente Balducci era stato in Umbria per lavoro e ieri sera stava rientrando a Montefano. Giunto nel tunnel Cupigliolo però è avvenuto il tamponamento mortale. Balducci si è scontrato con un camion che trasportava legna e che lo precedeva. Un impatto violentissimo che non ha lasciato scampo all’imprenditore montefanese. Sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi. Il 118, la polizia stradale di Perugia. I soccorritori però non hanno potuto fare niente per salvare la vita al 48enne che sarebbe morto sul colpo subito dopo lo schianto con il camion. L’ipotesi della Polstrada questa notte era che il 48enne non si fosse accorto della presenza del camion che viaggiava davanti a lui. Gli accertamenti sono comunque in corso. Conosciuto a Montefano e Recanati, Balducci era uno dei titolari dell’azienda Carp zone srl, con sede nella città leopardiana. Fondata alcuni anni fa, l’azienda opera nel settore della pesca sportiva e in particolare del carpfishing (una specifica tecnica per la cattura delle carpe). Per il genere di attività il marchio della Carp zone è conosciuto in tutta Italia dagli addetti del settore. Balducci era spesso in viaggio, una delle sue occupazioni era quello della rappresentanza della sua azienda. Chi lo conosceva lo ricorda come una persona piena di idee che sapeva trasformare in buoni prodotti aziendali. «Era la concretizzazione del detto: “Prendere il toro per le corna”» dice un amico che preferisce mantenere l’anonimato. Balducci non era sposato e viveva con la madre. Oltre che di pesca era anche appassionato di immersioni.

(Servizio aggiornato alle 14,20)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X