Pericolosità sismica,
parte da Camerino
la proposta di una nuova carta

GEOLOGIA - Il riferimento alle faglie attive, le loro caratteristiche in termini di magnitudo massima attesa e ciclo deformativo, quindi tempi di ritorno dei terremoti: circa 100 gli scienziati provenienti da tutto il mondo accolti da Unicam
- caricamento letture

E.Tondi1_-325x325

Emanuele Tondi

 

Partirà dal convegno di Camerino una proposta condivisa dal mondo scientifico di redigere una nuova carta di pericolosità sismica: con riferimento alle faglie attive, le loro caratteristiche in termini di magnitudo massima attesa e ciclo deformativo e quindi tempi di ritorno dei terremoti. Perché è importante la sua redazione?  “Semplificando, – afferma il professor Emanuele Tondi, coordinatore del team che ha organizzato il convegno camerte, – con l’impostazione di tipo probabilistico oggi il terremoto è trattato come se si parlasse di temporali: è probabile che ne accada uno dove ieri ce n’è già stato un altro e invece non è così. Infatti, con i dati geologici a nostra disposizione, oggi siamo in grado non certo di prevedere quando avverrà un terremoto, ma di dire in quale luogo avverrà in futuro, con che magnitudo massima ed indicare le aree dove è più probabile accada prima di altre. E’ necessaria quindi una carta condivisa delle faglie attive e capaci d’Italia”. Il mondo della geologia, dunque, si ritrova a Camerino per discutere di questo e molto altro: accanto al professor Emanuele Tondi, geologo Unicam, a dare il benvenuto agli oltre 100 scienziati provenienti da tutto il mondo (Nuova Zelanda, Giappone, Cina, America, Regno Unito, Germania, solo per citarne alcuni) il professor Graziano Leoni, Prorettore vicario Unicam designato e il professor Carlo Doglioni, Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.  La particolarità dell’evento è data anche dalla sua strutturazione: tre giorni di Field Trip per permettere agli scienziati di osservare sul campo gli effetti dei terremoti che a partire dal 1997 hanno interessato la nostra area, tavola rotonda finale a L’Aquila dove emergeranno risultati e proposte operative.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =