Vigili accerchiati,
stavano rimuovendo le auto

PORTO RECANATI - Rivolta di alcuni turisti e residenti questa notte. Per via dei lavori notturni, in corso Matteotti c'è il divieto di lasciare le vetture in sosta e la municipale stava procedendo a portare via quelle che non erano state spostate
- caricamento letture

 

polizia-municipale

 

di Emanuela Addario

Accerchiati e minacciati da turisti e residenti mentre rimuovevano le auto. Parapiglia ieri sera verso le 23 lungo corso Matteotti, a Porto Recanati. Accerchiata e insultata da quattro persone, tra cui una donna, il comandante della polizia municipale Gabriella Luconi. All’origine del contendere l’attuazione della rimozione di alcune auto lasciate lungo la strada nonostante i divieti di sosta a partire dalle 22 per esecuzione di lavori legati alla segnaletica stradale. Da due giorni i tecnici comunali e i vigili urbani lavorano durante la notte per ripristinare le strisce pedonali e le aree di parcheggio lungo corso Matteotti dopo i lavori di asfaltatura. Ieri sera alle 23 ancora in strada c’erano alcune auto parcheggiate che impedivano l’inizio dei lavori. I vigili urbani, dopo aver avvisato chi era presente, hanno proceduto alla rimozione. Ad un tratto è arrivata una turista ed ha iniziato ad inveire alla comandante “quando vado in ferie voglio essere libera di fare ciò che voglio”. A lei si sono accodati altri multati che hanno accerchiato la Luconi iniziando ad inveire. Sul corso erano presenti anche alcuni cittadini che non hanno dispensato la donna dagli insulti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =