Esplosione a Milano:
giovedì all’auditorium di Morrovalle
il funerale di Chiara e Riccardo

TRAGEDIA DEI DUE FIDANZATI - L'ultimo saluto è fissato per dopodomani, salvo ritardi con il nullaosta. Domani mattina nel capoluogo lombardo sarà svolta l'autopsia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi

Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi

 

A sinistra l'appartamento di Chiara e Riccardo (nel cerchio rosso), con il balcone e i muri del bagno rimasti integri dopo l'esplosione

A sinistra l’appartamento di Chiara e Riccardo (nel cerchio rosso), con il balcone e i muri del bagno rimasti integri dopo l’esplosione

 

di Marina Verdenelli

Funerale unico all’auditorium di Morrovalle per Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi. L’addio ai due fidanzati 28enni, morti domenica a Milano, nell’esplosione avvenuta nella palazzina di via Brioschi dove abitavano da settembre, è stato fissato per giovedì alle 16 (salvo imprevisti burocratici dell’ultimo minuto). L’auditorium è quello di Borgo Marconi, l’ex chiesa di San Francesco. Per il funerale è stato proclamato il lutto cittadino sia a Monte San Giusto (dove è originaria Chiara) che a Morrovalle (città d’origine di Riccardo). Questa sera alle 21,30, invece, si terrà una veglia di preghiera nella chiesa di San Bartolomeo a Morrovalle, organizzata dagli amici dei due fidanzati. Domani mattina verrà eseguita l’autopsia sui corpi dei due giovani maceratesi. L’esame autoptico è stato fissato per le 8. «Stiamo valutando di nominare un consulente di parte – dice Daniele Bompadre, l’avvocato delle due famiglie che sta seguendo le indagini – che parteciperà all’autopsia. Sulle cause dell’esplosione avvenuta nell’appartamento milanese c’è ancora il massimo riserbo». Il fascicolo aperto dalla procura di Milano è ancora contro ignoti e si indaga per disastro colposo. Quello che gli inquirenti dovranno accertare, anche con l’esito delle autopsie, è in quale appartamento è avvenuta l’esplosione, se nel monolocale di 40 metri quadrati occupato dalla coppia di fidanzati o da un altro della stessa palazzina dove è deceduta anche una donna di 43 anni, mamma di due bambine.

Veglia di preghiera anche a Milano. E’ stata organizzata per oggi nella chiesa dei Santi Quattro Evangelisti in via Pezzotti 53, a pochi metri da dove si è verificata la tragedia. «Tutti gli abitanti del quartiere e i fedeli della città – scrive la Curia – sono invitati a questo momento spirituale e di solidarietà con le tre persone rimaste uccise, i loro familiari, i feriti e tutti coloro che hanno subito danni in questa tragedia». La veglia, guidata dal parroco don Sergio Terribile, è presieduta dal Vicario episcopale del cardinale Angelo Scola per la città di Milano, monsignore Carlo Faccendini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X