Tra comunali e provinciali,
il Pd cerca il candidato

POLITICA - Serie di incontri dei democratici per ricompattare il partito e cercare un nome unitario per la nuova area vasta. Tra i papabili il sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili che non si sbottona: "Tutti sono candidabili ma affrontiamo le riforme da protagonisti". Cacciolari riprende i suoi: "Solo uniti si vince"
- caricamento letture
lambertucci biagiola

L’ex segretario provinciale del Pd Teresa Lambertucci e l’ex assessore Alessandro Biagioli critici contro gli attuali vertici democrat

 

di Claudio Ricci

Il Pd prova a rialzarsi dopo il ko elettorale. Alla ricerca di un candidato per le prossime elezioni di area vasta la federazione provinciale ha convocato una serie di incontri a partire dal direttivo in programma per la prossima settimana. Intanto stasera nella sede provinciale di Piediripa summit tra i sindaci. Lo scopo in casa Pd è quello di ricucire gli strappi resi ancora più evidenti dalle amministrative in cui il Pd non solo ha perso un centro importante come San Severino ma anche l’occasione di riconquistare Porto Recanati, Morrovalle e Castelraimondo. All’indomani della debacle elettorale proprio gli ex candidati alle regionali Teresa Lambertucci e Alessandro Biagiola avevano parlato di “lacerazioni interne” (leggi l’articolo) imputabili al segretario regionale Francesco Comi che ha già annunciato un restyling dei circoli (leggi l’articolo).

 

andrea gentili

Il sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili

Tra i papabili salgono le quotazioni del giovane sindaco di Monte San Giusto e renziano della prima ora Andrea Gentili. Che però non si sbottona e per il momento si limita a commentare: «Tutti sono candidabili. Vedremo come andrà l’incontro dei sindaci e il direttivo Pd della settimana prossima. Per quello che mi riguarda voglio continuare sulle riforme del governatore Luca Ceriscioli e del premier Matteo Renzi. I sindaci devono essere promotori del cambiamento e non conservatori. Si passa ad un ente nuovo ci saranno problemi da chiarire ma la riforma è un’opportunità di sviluppo». Bocca cucita su un eventuale candidatura ma Gentili non nasconde la sua voglia di essere protagonista nella grande partita delle riforme, da quella costituzionale che chiamerà ancora i cittadini alle urne per il referendum di ottobre a quella degli enti locali, con le elezioni per il nuovo consiglio di area vasta a cui parteciperanno i consiglieri comunali e i sindaci dei 57 comuni del territorio. «Non voglio appartenere a quelli che quando si può cambiare qualcosa dicono no a prescindere – scandisce Gentili – Tutti 57 i sindaci, dal più piccolo comune al più grande, devono essere portatori del cambiamento. L’area vasta dovrà essere la casa degli enti locali. Non si tratta di un doppione. Anche sulle riforme preferisco stare ad un tavolo per poter incidere in qualità di primo rappresentante del territorio. Il “No” o il “cambiare tutto” per non cambiare nient sono spot facile ma si presta fianco alla facile demagogia.

 

Barbara Cacciolari

Il vice coordinatore regionale di Forza Italia Barbara Cacciolari

Sul fronte del centrodestra, galvanizzata dai risultati ottenuti sul territorio parla di«vittoria schiacciante» il vice coordinatore regionale di Forza Italia Barbara Cacciolari che sottolinea: «Vinciamo se uniti come dimostra il dato di Porto Recanati dove la candidata di Fdi e Lega è stata battuta». Una considerazione quella della ex candidata alle europee che potrebbe essere un suggerimento e un invito alle altre forze di centro destra in vista dell’appuntamento con le elezioni di area vasta. «Nonostante la data del 5 giugno troppo avanzata – commenta l’ex candidata alle Europee – l’affluenza alle urne ha registrato una presenza di oltre il 60% dei votanti. Un segnale positivo per tutte le amministrazioni di centrodestra che hanno ottenuto risultati eccellenti, dando una risposta, alle scelte sbagliate soprattutto in materia di sanità, alternativa alla politica di sinistra del governo Ceriscioli. I cittadini hanno dato fiducia a tutti coloro che hanno lavorato con serietà, onestà e trasparenza, sostenendo programmi propositivi e costruttivi.Complimenti e un augurio di buon lavoro ai sindaci di centrodestra e congratulazioni al primo sindaco donna di San Severino Rosa Piermattei. Un impegno di tutti, mi auguro, a lavorare a tutela e sostegno dei nostri territori».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X