Sacci, c’è il sì per la vendita
a Caltagirone

CASTELRAIMONDO - I creditori si sono pronunciati favorevoli all'acquisto da parte della Cementir. Restano in attesa di notizie i dipendenti per i quali da ottobre scatterà la mobilità
- caricamento letture
Il cementificio Sacci

Il cementificio Sacci

 

di Monia Orazi

I creditori danno il via libera alla vendita dell Sacci. Un altro piccolo tassello si aggiunge all’acquisto definitivo del gruppo proprietario del cementificio di Castelraimondo, da parte della Cementir del gruppo Caltagirone. «Cementir Holding rende noto che a seguito dell’adunanza dei creditori tenutasi lo scorso 14 marzo 2016 – si legge in una nota diramata dall’azienda – è stato comunicato ufficialmente l’esito delle operazioni di voto sul piano concordatario Sacci spa, di cui costituisce parte integrante l’offerta per l’acquisizione del relativo ramo d’azienda presentata dalla controllata Cementir Italia spa». Questa volta, dopo il no dell’anno scorso a Buzzi Unicem, i creditori hanno votato si all’accordo. «Il piano concordatario è stato approvato dalla maggioranza dei creditori ammessi al voto», prosegue la nota aziendale, ricordando che servirà anche l’omologazione da parte del giudice del tribunale di Roma, la cui udienza è fissata per il 18 maggio prossimo. Il termine dell’operazione, ricorda il gruppo, «è previsto entro il mese di luglio 2016, salvo proroghe o ritardi». Restano in attesa di notizie i dipendenti per i quali da ottobre scatterà la mobilità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X