Ladri colpiscono 5 case,
raid anche in un ambulatorio medico

SARNANO - Nel giro di poche ore alcuni malviventi hanno messo a segno furti in diverse abitazioni: alla fine il bottino si aggira attorno ai 1500 euro
- caricamento letture
(Foto d'archivio)

(Foto d’archivio)

 

di Marco Cencioni

Raid dei ladri ieri a Sarnano. Nel giro di poche ore, dal tardo pomeriggio alle prime ore della sera, visitate cinque abitazioni e un ambulatorio medico. Magro il bottino complessivo: rubato qualche monile d’oro e alcune borse firmate per un valore totale di 1500 euro, oltre alle chiavi di un’auto. In alcuni casi i malviventi sono stati disturbati o hanno trovato i proprietari all’interno delle case. Il modo in cui hanno agito lascia intendere che i furti siano stati commessi dalle stesse persone: in tutti gli episodi denunciati i ladri hanno forzato finestre sul retro per introdursi all’interno dei luoghi finiti nel mirino.

I malviventi sono entrati in azione, dopo le 18, in viale della Rimembranza, zona molto centrale vicina a piazza della Libertà, approfittando del giorno di chiusura per turno di un bar-pizzeria molto frequentato. Si sono introdotti all’interno di un appartamento passando da una finestra sul retro, ma una volta dentro devono essere stati disturbati da qualcosa, tanto che hanno aperto solo qualche cassetto della camera da letto per poi lasciare l’edificio. Hanno dovuto fare pochissimi metri per recarsi all’ambulatorio medico. Anche qui identico modus operandi. Forzata una finestra. Una volta dentro hanno frugato dappertutto e se ne sono andati a mani vuote. I ladri si sono poi recati nella vicina via Enrico Mattei, zona residenziale. All’interno di una casa (già finita nel mirino dei malviventi in passato), hanno messo tutto in disordine. Anche qui bottino misero. Non soddisfatti hanno cercato di introdursi in un’abitazione vicina, intorno alle 20,30, ma i proprietari erano all’interno e così hanno desistito. Poi è stato il turno di un appartamento al terzo piano di via Puccini. Qui, vista l’altezza, si sono arrampicati sul retro, poi hanno rotto il vetro di una finestra per introdursi all’interno. Visitate tre stanze, rubate alcune borse firmate. Hanno messo tutto a soqquadro ma anche in questo casa devono essere stati disturbati durante l’azione, visto che alcune ante degli armandi non sono state aperte. Sono poi usciti da dove erano entrati, dato che le impronte lasciate nella casa arrivano fino alla porta principale per poi tornare indietro. L’ultima abitazione visitata in contrada Ferrantini, che si trova nel comune di San Ginesio al confine con Sarnano. I proprietari erano assenti. Con ogni probabilità i ladri hanno addormentato il cane che si trovava in cortile per poi agire indisturbati e salire al secondo piano della casa passando dal retro. Hanno frugato nelle stanze al piano superiore, soprattutto nelle camere, per poi andarsene dalla porta principale con le seconde chiavi di un’auto. Tutti gli episodi sono stati denunciati ai carabinieri che, durante le ricerche, hanno individuato un Toyota Rav 4 di colore grigio, risultato rubato a Legnago in provincia di Verona. I militari non sono riusciti a bloccarlo, nonostante i posti di controllo attuati fino alla provincia di Fermo. Indagano i carabinieri di Sarnano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X