Per la Giornata della memoria
Moni Ovadia in scena al Lauro Rossi

L'università di Macerata il 29 gennaio ricorda le vittime dell'Olocausto. In aula magna la testimonianza del nipote dei coniugi Stortini, insigniti del titolo "Giusti tra le nazioni" per aver aiutato una famiglia ebraica durante le persecuzioni. Alle 21,15 a teatro lo spettacolo “Senza confini, ebrei e zingari” del noto attore e scrittore
- caricamento letture
Moni Ovadia

Moni Ovadia

Un convegno, una mostra e le parole di Moni Ovadia per non dimenticare. Il 29 gennaio all’università di Macerata si celebra il Giorno della memoria. Dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 nell’aula magna di Unimc si terrà un convegno dedicato alla memoria delle vittime dell’olocausto. Durante il convegno verrà presentato il volume di Giorgio Giannini “Vittime dimenticate: lo sterminio dei disabili, dei rom, degli omosessuali e dei testimoni di Geova”. A seguire la testimonianza del nipote di Quirino Stortini e Sperandia Azzurri, i coniugi di Monte San Martino che sono stati riconosciuti “Giusti tra le nazioni” da Yad Vashem (il Centro mondiale per la ricerca e la documentazione sull’Olocausto), per aver aiutato e nascosto una famiglia ebrea durante le persecuzioni. Alle 12,15 nella sede del dipartimento di Studi umanistici in corso Garibaldi, sarà inaugurata la mostra “Ritorno alla vita, liberati ma non liberi”, che rimarrà visitabile fino al 30 aprile 2016. A chiudere la giornata alle 21 sarà il noto attore e scrittore Moni Ovadia, in scena al Teatro Lauro Rossi con lo spettacolo a ingresso libero “Senza confini, ebrei e zingari”. Nel dare un degno risalto al valore della memoria della Shoah e della memoria dei “Giusti tra le nazioni”, l’evento è mirato all’educazione dei cittadini, soprattutto giovani, verso il rifiuto di ogni forma di sopruso e di discriminazione, nella ferma convinzione che è soprattutto attraverso la trasmissione del sapere e dello sviluppo di una cultura del pluralismo che sia possibile la pacifica convivenza fra popoli e lo scardinamento di mentalità razziste, antisemite e negazioniste. Il programma dettagliato è disponibile sul sito dell’ateneo www.unimc.it. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai coordinatori scientifici della giornata: Clara Ferranti, ferranticlara@gmail.com e Roberto Mancini roberto.mancini@unimc.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X