I sindaci, metodo Ceriscioli ok
Carancini attacca sull’ospedale di Fermo:
“Scopro ora che è già appaltato”

SUMMIT A CIVITANOVA - I primi cittadini a rapporto per affrontare le criticità della provincia. Ma la rivelazione dei fondi già stanziati per il nuovo nosocomio di Campiglione non convince e il sindaco di Macerata critica la comunicazione della Giunta regionale: "Fino a tre mesi fa non c'erano le risorse e ora veniamo a sapere che addirittura è partito l'appalto. Scelta sciagurata". Corvatta: "Sanità e sicurezza sono le priorità"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Ceriscioli Civitanova 1

 

primo incontro regione comuni giunta itinerante 201531

Luca Ceriscioli presidente della regione Marche

di Marco Ribechi

Il metodo Ceriscioli convince tutti i sindaci dei comuni maceratesi. Elogi e ottimismo per l’incontro tra la giunta regionale itinerante e le amministrazioni locali avvenuto questa mattina nella locanda Fontezoppa di Civitanova. Tutti i primi cittadini a rapporto per affrontare le criticità della provincia. Molti i temi condivisi dal “sindaco delle Marche” e dai rappresentanti dei comuni che con ottimismo hanno visto ascoltate le loro richieste. Anche per Macerata è stata replicata la formula vincente già adottata nelle altre province: scendere direttamente sul campo per confrontarsi a viso aperto con le richieste di chi conosce bene il territorio.

Ceriscioli Civitanova 5Scontri invece sulla sanità, argomento che ha fatto infervorare il sindaco del capoluogo Romano Carancini apparso fino ad allora pacato. Ad accendere la miccia la conferma che i fondi per l’ospedale di Fermo sono già stati appaltati. Carancini ha dichiarato di non essere a conoscenza di questo scoop perché fino ad allora si era sempre affermato che mancavano le risorse. Oggi invece Ceriscioli ha detto che è già tutto pronto, manca solo l’apertura delle buste in gara. Il pericolo di vedere depotenziata la struttura maceratese (leggi l’articolo) ha spinto Carancini a chiedere maggiori delucidazioni sull’argomento. Sforzo inutile poichè il presidente Ceriscioli, già in ampio ritardo sui suoi impegni, è dovuto scappare alla volta di Pesaro per incontrare Matteo Renzi (leggi l’articolo). Dai dibattiti con i sindaci è emersa all’unanimità la volontà di coordinarsi in maniera più unitaria per studiare politiche comuni. «Il fatto che molti temi siano condivisi vuol dire che effettivamente tutta la provincia soffre per problematiche simili e questo renderà più semplice affrontarli poiché avremo una cooperazione maggiore – ha detto al termine dell’incontro Luca Ceriscioli – Bisogna smettere di pensare alle necessità individuali e strutturarsi con una visione più ampia».

primo incontro regione comuni giunta itinerante 20153

Gli amministratori presenti all’incontro

In seguito il presidente ha analizzato i punti emersi con maggiore forza dai dibattiti, su tutti Quadrilatero, sanità e burocrazia sia in termini di patto di stabilità che riguardo alla possibilità di partecipare ai bandi europei: «Per quanto riguarda la Quadrilatero bisogna leggere la trasformazione dell’Anas, che interverrà con fondi pubblici e non più per cattura di valori, come un cambiamento positivo che velocizzerà la realizzazione delle opere in cantiere che aumenteranno notevolmente le possibilità del territorio. La sanità deve essere rivista, i sistemi informatici devono essere in grado di dialogare, paghiamo un prezzo fortissimo a causa della frammentazione. Bisogna recuperare le risorse e rendersi conto che l’Asur ancora lavora in termini di vecchie zone territoriali non svolgendo le funzioni che gli sono state preposte. Se serve una struttura unitaria bisogna decidere dove e soprattutto voglio che i sindaci decidano e suggeriscano come utilizzare le risorse. Bisogna inoltre semplificare la formulazione dei bandi europei e fare di tutto per intercettare i finanziamenti. Spero anche che alcuni comuni virtuosi creino un sistema di imitazione da parte degli altri soprattutto per quanto riguarda l’accorpamento dei servizi che permette di sbloccare alcuni fondi dal patto di stabilità». Un occhio anche all’ambiente con un no fermo alle trivellazioni nell’Adriatico e al termovalorizzatore nell’entroterra: «La provincia ha già dimostrato che in termini di rifiuti ha svolto un buon lavoro, per questo non serve un inceneritore e al contrario si può passare alla fase di analisi della qualità della differenziata e dello smaltimento».

primo incontro regione comuni giunta itinerante 201517

Il faccia a faccia tra Romano Carancini e Luca Ceriscioli

Soddisfatto il sindaco di Macerata Romano Carancini che però ha da puntualizzare sulla questione ospedali. «Ritengo l’incontro di oggi un percorso positivo perchè il confronto è sempre un elemento di ricchezza ed è necessario continuare a farlo – dice Carancini – . Ho proposto cinque priorità: sanità, infrastrutture, cultura, servizi sociali e servizi pubblici locali. La grande amarezza è stato scoprire per bocca del presidente Ceriscioli che i soldi per l’ospedale di Fermo sono stati già appaltati. Questo significa una penalizzazione per tutta la provincia. Fino a tre mesi fa non c’erano le risorse e ora veniamo a sapere che addirittura è partito l’appalto. Fermo dal mio punto di vista è una scelta sciagurata. L’assessore Cesetti ha detto che è una scelta ineludibile, non so se sia così ma sicuramente tutti i comuni devono sapere come stanno le cose e serve più chiarezza».

Pettinari e Corvattaprimo incontro regione comuni giunta itinerante 201511

Antonio Pettinari presidente della Provincia e Tommaso Claudio Corvatta sindaco di Civitanova

Più cauto invece Tommaso Claudio Corvatta, sindaco di Civitanova: «L’incontro è una dimostrazione di buona volontà anche se sono consapevole delle difficoltà che il presidente incontrerà nel replicarlo. Sicuramente è una buona pratica che porterà i suoi frutti. Ho notato che mentre nelle altre province i sindaci reclamavano per questioni individuali qui c’è più consapevolezza della necessità di collaborare e c’è coscienza che bisogna agire in sincrono. Ho individuato tre necessità: gli investimenti sul sociale, la sicurezza che a Civitanova è un tema molto delicato e ha bisogno di un coordinamento regionale e infine la sanità che necessita di una razionalizzazione e ottimizzazione. Anch’io sono stato sorpreso dalle dichiarazioni sull’ospedale di Fermo anche se non temo la concorrenza con Macerata. Guardando con un’ottica di medio lungo termine è evidente che la struttura di Fermo non sarà mai in grado di soddisfare due province con soli 300 posti letto».

Nelia Calvigioni sindaco di Corridonia chiede maggiore collaborazione: «Ci sono impiegati provinciali che non sanno più neanche che lavoro fanno mentre noi abbiamo una carenza enorme di personale. Inoltre non è possibile che in un anno il mio comune abbia speso 100mila euro per cause legali con la Regione stessa. Non si può fare la battaglia tra amministrazioni. E’ necessario anche che quando un sindaco o un assessore chiama in Regione si trovi un interlocutore dall’altro lato perché siamo stanchi di rispondere ai cittadini di problemi che non dipendono dai sindaci».

Reclama più tutela per la valle del Potenza Francesco Acquaroli, sindaco di Potenza Picena che auspica anche una maggiore regolamentazione per la tutela dell’agricoltura, la pulizia dei fiumi, dei fossi, delle coste e tutto il patrimonio naturale e agricolo. Infine forte anche la voce dei comuni montani, consapevoli delle maggiori difficoltà che incontrano a causa di un eccessivo frazionamento. Dalla comunità montana un invito all’accorpamento dei servizi per un loro potenziamento legato a maggiori controlli e sviluppi del territorio, in primis il Parco de Monti Sibillini.

Nelia Calvigioni primo incontro regione comuni giunta itinerante 201527

Nelia Calvigioni sindaco di Corridonia

Acquaroli potenza picena primo incontro regione comuni giunta itinerante 201526

Francesco Acquaroli sindaco di Potenza Picena

Martini San Severino primo incontro regione comuni giunta itinerante 201524

Cesare Martini sindaco di San Severino

Giuseppe Pezzanesi primo incontro regione comuni giunta itinerante 201520

Giuseppe Pezzanesi sindaco di Tolentino

Fiordomo primo incontro regione comuni giunta itinerante 201522

Francesco Fiordomo sindaco di Recanati

Angelo Sciapichetti assessore regionale primo incontro regione comuni giunta itinerante 201528

Angelo Sciapichetti assessore regionale

Romano Carancini primo incontro regione comuni giunta itinerante 20154

primo incontro regione comuni giunta itinerante 201525Foto Riccardo Cannella



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X