Gioacchino Di Martino


Utente dal
24/8/2014


Totale commenti
23

  • Consigliere comunale esce da parcheggio,
    scontro con una moto:
    un 16enne finisce in ospedale

    1 - Apr 11, 2018 - 10:49 Vai al commento »
    Magari sarebbe stato opportuno scrivere se la manovra fatta dall'auto era corretta e, nel caso contrario, se l'automobilista è stato sanzionato
  • I sindaci, metodo Ceriscioli ok
    Carancini attacca sull’ospedale di Fermo:
    “Scopro ora che è già appaltato”

    2 - Ago 27, 2015 - 11:06 Vai al commento »
    A me ciò che indispettisce è la semplicità con la quale si danno per scontate certe inefficienze e disfunzioni. Il presidente Cerisoli, con assoluta tranquillità, ha affermato che l'ASUR non ha mai funzionato e che ha fatto solo una gara a livello regionale. Per carità lui ha decapitato (sic!) i vertici ma la gestione della sanità nella precedente giunta non era guidata dal PD che ne fatto una bandiera di esempio di efficienza? Bene si scopre ora che la precedente giunta era formata da una banda di masnadieri che non ne ha azzeccata una, ed i fatti ci dimostrano che è in grandissima parte vero. Ma il PD dove era? Lo guidava sempre Spacca o aveva dei propri organismi autonomi che sono stati incapaci di intercettare le insoddisfazioni dei cittadini ed hanno lasciato campo libero alla combriccola di palazzo Raffello? Ecco allora forse per essere credibile il PD delle Marche dovrebbe avere il coraggio di spurgarsi del passato al quale comunque rimane legato, e le nomine dei consulenti vari stanno a testimoniarlo, ed affrontare in termini veramente nuovi il cammino che Ceriscioli dice di voler intraprendere.
  • Comi lascia la Provincia
    Sarà funzionario della Regione

    3 - Ago 21, 2015 - 10:37 Vai al commento »
    C'è qualcosa che non torna. L'avvocato Comi dice di aver vinto un concorso per merito e anche grazie ad una laurea con il massimo dei voti, un master in diritto amministrativo ed enti locali, una abilitazione alla professione forense. Ritengo che debba essere stato un concorso per funzionario se non addirittura per dirigente. Dice anche che:" Il mio stipendio in provincia è di 1350€ e tale rimarrà in futuro". Avvocato Comi passi in ragioneria e si rifaccia fare i calcoli dello stipendio. La stanno truffando!
  • I primi 3 mesi del commissario Passerotti
    dalla Fiumarella al ricorso sul Burchio

    4 - Ago 13, 2015 - 23:36 Vai al commento »
    L'unico commento da fare è che se nell' amministrazione statale ci fossero più dot. Passerotti forse si poteva evitare di fare la riforma Madia. Finalmente un dirigente dello Stato che ha l'orgoglio professionale di essere un dirigente e non un frenatore!
  • Burchio, il Comune ricorre
    al Consiglio di Stato

    5 - Ago 8, 2015 - 1:39 Vai al commento »
    Per completezza dell'informazione bisognerebbe dire che il movimento 5stelle, nella persona del ex consigliere comunale architetto Poeta, aveva portato all'attenzione del commissario tutte le osservazioni della provincia e le conseguenti azioni cui doveva adempiere l'amministrazione comunale di Porto Recanati prima di rilasciare la licenza della lottizzazione. E' probabile che di fronte ad una tale mole di lavoro il commissario abbia ritenuto non congrui i 45 giorni di tempo e, anche certamente sulla scorta della relazione dell'avv. Berti, abbia optato per la soluzione del ricorso. Tanto solo per completezza dell'informazione
  • Il Pd dà i sette giorni a Zaffiri
    Mastrovincenzo: “Modifiche al regolamento”
    Mainardi: “Mio mandato a disposizione”

    6 - Lug 22, 2015 - 19:20 Vai al commento »
    Bene che il PD abbia avuto la capacità di tornare sulla propria decisione e, quindi, di non permettere che chi, per parlare alla pancia del proprio elettorato, usa frasi come quelle postate su fb possa rimanere ancora vice presidente dell'Assemblea legislativa della nostra regione. Certo non vivendo all'interno del Palazzo non posso cogliere tutte le sfumature però, a leggere la cronaca, mi sembra che il gruppo di 5stelle abbia mostrato di possedere una visione e correttezza politica altamente apprezzabile.
  • Dalla Regione al Comune
    Francesco Massi
    segretario a Porto Recanati

    7 - Lug 18, 2015 - 11:15 Vai al commento »
    Siamo in tanti a possedere la laurea in dietrologia e quindi cerchiamo sempre di utilizzarla. Se avessi la laurea in avantologgia aspetterei a giudicare il comportamento del dott. Massi nello svolgimento delle sue funzioni. Perché altrimenti, utilizzando le conoscenze della dietrologia, dovrei dirmi soddisfatto in quanto finalmente ho capito cosa fa il deputato Alfano quando non invia inutili twitter: pianifica commissariamenti delle città per poterci piazzare proprie persone come segretari generali con il compito di alfanizzare la città e, alle prossime elezioni, superare lo sbarramento del 4%. Comunque concordo con il sig. Ciclosi sul fatto che per fare il segretario generale di un comune occorrono dei requisiti particolari e che è un lavoro previsto dall'ordinamento amministrativo dello stato e come tale soggetto a norme comportamentali ed a sanzioni.
  • Costa, Montali e Marangoni
    chiedono interventi urgenti
    Giorgi: “Porto Recanati già aiutata”

    8 - Gen 24, 2015 - 18:39 Vai al commento »
    Ribadito che il consigliere Marangoni nella sua dichiarazione, paradossalmente, legittima il comportamento del Comune di Porto Recanati, riconoscendo la competenza e la responsabilità della regione nella vicenda scogliere provvisorie, mi chiedo se è possibile andare ancora avanti con questa farsa del ripascimento e non si riesca a fare un libro, un libricino, un taccuino, un foglietto un appunto in cui, magari anche da parte di un terzo indipendente (vista la difficoltà della Giunta a farlo) si fa il punto della situazione con riferimenti normativi ed individuazioni delle responsabilità di ciascuno degli attori in scena, consentendo così a tutti di capire come stanno le cose. A me sembra paradossale che un fornitore rilasci dichiarazioni alla stampa indicando alla stazione appaltante cosa fare e come farlo! In un Paese normale i ruoli vengono rispettati. Gli appalti debbono essere eseguiti. Ci possono essere i ricorsi al TAR, ma ognuno deve vestire i propri abiti! Per favore che qualcuno dica con chiarezza che cosa è successo e cosa si pensa di fare. Senza una corretta ed esaustiva informazione non vi può essere una democrazia partecipata. Sono certo che nessuno voglia questo e perciò chi di dovere " si dia una mossa". Grazie
  • Piano costa, passa il sì in Regione
    L’Abat: “Ora il tavolo tecnico
    e la posa degli scogli”

    9 - Gen 20, 2015 - 20:55 Vai al commento »
    Approvata la legge per la difesa della costa. Bocciata la proposta di nulla osta per difesa provvisoria. La linea legalitaria della Giunta Comunale di Porto Recanati trova conferma. Ora tutti al lavoro per la ricostruzione e la preparazione della nuova stagione balneare. E' inutile andare alla ricerca della paternità di un atto dovuto alla collettività. Gli interessati sanno bene quale è stato l'iter del provvedimento e chi ha fatto che cosa. Non credo si possa cercare chi è più o meno amico dei balneari o addirittura chi è il nemico dei balneari. Facciamo parte tutti della stessa comunità e tutti dobbiamo rallegrarci di questo risultato. Alla Giunta Comunale l'onere della sollecita attuazione delle proprie competenze, all'opposizione un'attenta e costruttiva vigilanza. E soprattutto, quando si tratta di intervenire su argomenti di contenzioso tra amministrazione pubblica e privati, non si sparino soluzioni che, pur sembrando logiche, non sono applicabili a contenziosi nati per inosservanze contrattuali. Buon lavoro.
  • Convocato tavolo sulla costa, Montali: “Massima allerta per le infrastrutture pubbliche”

    10 - Gen 7, 2015 - 18:35 Vai al commento »
    passista [pas-sì-sta] s.m. e f. (pl. m. -sti, f. -ste) SPORT Ciclista dotato di particolari attitudini alle gare di resistenza su terreno pianeggiante, in cui è necessario mantenere un'andatura uniforme e costante. Porto Recanati è una città in pianura. Ha alcune alture. Una è il Burchio. Mi sembra che anche se in salita, la squadra Montali non se la sia cavata così male!
    11 - Gen 6, 2015 - 15:50 Vai al commento »
    La legalità paga anche nei giorni festivi! Il Sindaco Montali sta dimostrando di essere una brava passista in un mondo di velocisti che, sbagliando sempre il momento della fuga, non riescono mai a raggiungere il traguardo. Lei, con il conforto ed il sostegno della maggioranza che la sostiene, è riuscita a portare a casa il risultato propedeutico perché il problema trovi una soluzione. Al tavolo tecnico nessuno potrà barare ed ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità. Non per una vendetta postuma ma semplicemente per il bene della nostra città.
  • Danni da mareggiate, Marangoni e Pieroni: “Sì a blocchi in cemento e stato di emergenza”

    12 - Gen 6, 2015 - 0:14 Vai al commento »
    Bene il consigliere Pieroni che ha immediatamente utilizzato gli strumenti a disposizione dei consiglieri regionali per intervenire concretamente sul problema. L'azione intrapresa dall'amministrazione comunale trova una concreta sponda presso l'autorità responsabile della risoluzione del problema. Non resta che vigilare perchè ciò avvenga in tempi compatibili con le dimensioni del disastro.
  • Crolla un altro chalet,
    danni ingentissimi al balneare Massi

    13 - Gen 4, 2015 - 21:13 Vai al commento »
    Ma è mai possibile che la prima cosa che venga invocata sia quella di trasgredire la legge? Ma siamo ancora un Paese dove vige il diritto? Non il diritto di fare come ci pare ma quello dove sono racchiuse le norme che regolano il convivere civile! Si chiede al Sindaco Montali di trasgredire le norme e continuare sulla strada che ci ha portato a queste catastrofi. Catastrofi ambientali, economiche ed umane. Bisogna avere il coraggio di dire che, urgentissimamente, vanno salvaguardate le attività economiche che coinvolgono l'esistenza di tante oneste famiglie, che non hanno alcuna colpa per le tante nefandezze fatte in questi anni sulla nostra costa, ma nel contempo bisogna avere il coraggio di dire basta a questo festival degli abusi e delle irregolarità. Sabrina Montali è stata eletta per riportare a Porto Recanati una gestione improntata al rispetto delle norme. L'annullamento della lottizzazione del Burchio ne è l'esempio più eclatante. Ora si deve affrontare il problema della difesa della costa con tutto quello che ciò comporta. Correttamente il Sindaco Montali lo affronta, da donna di legge, seguendo, se volete anche pedissequamente, le norme vigenti. Il problema, come ormai ampiamente dimostrato, non è risolvibile a livello semplicemente locale ma coinvolge una molteplicità di soggetti di livelli superiori, a cui negli anni precedenti si è bussato molto timidamente o forse addirittura non si bussato, preferendo una elargizione di mance che ora ci stanno presentando il conto. Purtroppo i tempi non sono brevi ma se si parte bene potrebbero essere non biblici. La Montali è riuscita a regionalizzare il problema. Anche la RAI oggi con serietà ha fatto propria la notizia. I presupposti ci sono tutti. Serve, però, che tutti acquisiscano quella cultura della legalità che oggi sembra essere latitante anche nella nostra comunità. La Montali, però, sappia, che non è sola in questa azione che, comunque, è quella che ha promesso di seguire ai suoi elettori. Il sentiero è stretto ma è percorribile, anche in compagnia.
  • Riapre il Deep Blue: “Sarà per tutti,
    non servirà il vestito buono”

    14 - Dic 21, 2014 - 15:38 Vai al commento »
    Veramente una buona notizia. Una città a vocazione turistica ha bisogno di locali come il deep blue. Speriamo che i nuovi gestori riescano ad intercettare nuovi clienti e non ci sia solo una trasmigrazione tra locali. Le condizioni al contorno sembrerebbero esserci. Se la gestione sarà all'altezza credo proprio che la città ci guadagnerà. Auguri!
  • I danni da troppo cemento
    e il Burchio a Porto Recanati

    15 - Nov 30, 2014 - 1:32 Vai al commento »
    Un riassunto dei fatti lineare, scritto sotto voce, senza pregiudizi ne riserve mentali, non partigiano. Un fatto di cronaca riportato nella sua essenzialità, senza sbavature ne involuti voli pindarici a dimostrazione di chissà quali oscure trame, niente dietrologie a sostegno di presenze di poteri forti o deboli, di cordate più o meno coperte. Una riflessione asciutta di un professionista, di provata esperienza professionale, che interviene con una sua autonoma riflessione su di un fatto che tanto ha interessato una comunità e che ancora continuerà ad essere occasione di contrasto.
  • Burchio, the day after
    Riccetti: “Troppi palazzoni”
    Leonardi: “Manca proposta per il turismo”

    16 - Nov 23, 2014 - 13:19 Vai al commento »
    Caro Mario in politica senza speranze e, forse, anche illusioni non si va da nessuna parte. Senza scomodare i Grandi, ognuno di noi ha un sogno. Proviamoci. Hai visto mai! Per il momento auguri di una buona domenica
    17 - Nov 23, 2014 - 11:54 Vai al commento »
    Alle 20,10 del 21 novembre 2014 il Consiglio Comunale di Porto Recanati ha sancito la definitiva uscita della città da un tunnel che le impediva di sviluppare in pieno tutte proprie potenzialità. Prima di allora la direzione era a senso unico. Consentire ed agevolare lo sfruttamento del territorio, a beneficio dei soliti noti, in nome di un malinteso sviluppo economico ed occupazionale della Città. Dalle 20,21 si è detto basta! La comunità si riappropria del diritto di vivere il proprio territorio ed una parte della classe politica, con uno scatto di orgoglio e di responsabilità, ritorna ad essere titolare delle scelte urbanistiche e di sviluppo della città. Non è cosa da poco! Questa decisione, in termini di travagli personali, forse potrebbe essere paragonata ai danni che la cementificazione del Burchio avrebbe provocato al territorio. Ma, per fortuna, lo spirito di servizio nei confronti dei cittadini ha prevalso su ogni interesse personale, ed in Consiglio Comunale c'è stata la legittimazione di una nuova classe dirigente che ha tutte le potenzialità per guidare la Città verso uno sviluppo compatibile e rispettosa della sua tradizione.
  • Undici mani si alzano
    per dire no al mega resort dei russi
    Bocciata la variante sul Burchio

    18 - Nov 22, 2014 - 19:01 Vai al commento »
    Signora Lambertucci ma lei ha riletto che cosa ha scritto? Ma come fa ad affermare che i rappresentanti del PD hanno votato in linea con la maggioranza? E' mancato il voto della segretaria del PD! Hanno votato a favore un consigliere che è assessore e che ha votato, in giunta, per la scelta del consulente il cui parere è stato assunto a base dell'azione di annullamento di tutto il processo concessorio. Questo consigliere sì che ha dimostrato coerenza e serietà, non rinnegando il patto stipulato con gli elettori. L'altro consigliere è una indipendente, che non conosco ma alla quale ieri sera i rivolto i miei complimenti per il comportamento tenuto. Chi esce, senza altra aggettivazione, dalla politica di Porto Recanati è il pd. Ieri sera l'unica forza politica nazionale presente nella maggioranza dell'attuale Giunta ha perso la grande occasione per dimostrare di essere non solo a favore ma il traino di una politica di rinnovamento a Porto Recanati. La questione Burchio, come purtroppo è stata declassificata, doveva essere trattata come un simbolo nazionale del riscatto della Politica nei confronti di una ormai annosa e dissennata guerra nei confronti del territorio. Onestamente mi sarei aspettato un coinvolgimento anche di Franceschini a difesa dei tesori del territorio interessato. Invece il silenzio assoluto. Forse ha prevalso la real politik delle alleanze provinciali e regionali a discapito di un bacino elettorale non facilmente controllabile o ritenuto ininfluente. E questa mia considerazione è suffragata anche dalla scarsa sensibilità che gli organi regionali, al di là dei comunicati di maniera, hanno dimostrato nella risoluzione dei tanti problemi che opprimono la città. Io penso che la comunità di Porto Recanati da ieri sera sia ben consapevole di tutto questo e ne saprà trarre le giuste conseguenze. Comunque ieri sera a Porto Recanati credo che si sia ottenuto un altro grande risultato. Si è tracciato un solcato tra quelli che vogliono il nuovo e fanno e quelli che invece del nuovo ne parlano soltanto. Io tra quelli che vogliono il nuovo e fanno il PD non l'ho visto. Cordialmente.
  • Indovina chi non viene in maggioranza
    Pd assente e frammentato
    dentro la giunta Montali

    19 - Nov 8, 2014 - 0:32 Vai al commento »
    Sconsolata tristezza! Questo il sentimento che scaturisce dalla lettura dell'articolo che registra, ancora una volta, l'immaturità di una pseudo classe politica che non ha il minimo rispetto per i propri elettori e non ritiene che i programmi elettorali siano dei documenti che debbano essere onorati. Cadrà la Giunta? Non sarebbe la prima volta che le forze conservatrici e reazionarie (una volta questa terminologia era usata dalla sinistra) affossano progetti innovatori. Per fortuna, se ciò accadesse, non bisognerà aspettare molto per conoscere il parere degli elettori. Per il momento buon lavoro alla Giunta Montali, che si sta occupando anche di altro.
  • Il sindaco Montali al Pd:
    “Se volete il mega resort
    mettetevi con la Ubaldi”

    20 - Nov 3, 2014 - 17:54 Vai al commento »
    L'accusa più frequente che viene rivolta a questa Giunta comunale è quella di non saper fare politica, di non essere dei politici ma dei dilettanti. Dopo questa presa di posizione, esplicitata in maniera perfettamente calibrata nei modi e nei toni dal Sindaco Montali, c'è da dire: e meno male! Trovare politici coerenti, innanzi tutto con loro stessi e poi con gli impegni presi con gli elettori, è cosa abbastanza difficile, in questi tempi. E, poi, non bisogna neanche muoversi dal perimetro cittadino per trovarne conferma. Questo gruppo di "pivelli" della politica sta testimoniando un impegno di dignità e coerenza che lascia ben sperare per il futuro della nostra città. Tutti pronosticavano che l'esperienza e le ampie relazioni dell'ex maggioranza ed attuale minoranza in breve avrebbe avuto ragione di questi sprovveduti "avvocati" che pretendevano finanche di normare (sì dare delle norme certe) l'attività della macchina comunale. Ebbene, invece, l'innovazione corre il rischio di essere affondata dal fuoco amico (sic!) di in partito che ha fatto della rottamazione del vecchio la propria bandiera! E già perché a Porto Recanati proprio questo sembra che stia succedendo. Lo spirito innovatore si blocca ed arretra rispetto ad una semplice operazione di marketing commerciale, portato avanti con ferrea determinazione, condito da tanto catastrofismo. Ci si obietta: abbiamo una famiglia da salvaguardare! Verissimo. Però è pur vero che nessuno ci obbliga ad occupare ruoli pubblici che comportano un minimo di rischio! E poi vallo a vedere se veramente esiste questo rischio! La classe politica, in una democrazia, è espressione della società civile. Può darsi che alla società civile di Porto Recanati piaccia e faccia comodo questo tipo di classe politica. Io, nel mio piccolo, mi auguro proprio di no.
  • Caso Burchio, giunta in pericolo
    Il sindaco: “Col sì al resort siamo
    a rischio di azioni penali”

    21 - Nov 2, 2014 - 2:05 Vai al commento »
    Ho sempre pensato che la politica era, sia e rimane una cosa seria. Spesso sono gli attori poco seri che contaminano la politica fino a farla sembrare qualche cosa di urticante se non un luogo di malaffare. Per fare politica al servizio della comunità occorre innanzi tutto una onestà intellettuale assoluta. Senza di questa non si va da nessuna parte. La prova provata la stiamo vivendo in diretta in queste ore. E' triste assistere a delle sceneggiate che vengono spacciate per grandi opere liriche dove di lirico c'è solo il danno che si sta producendo alla città. In tutta questa vicenda vedo la totale mancanza di spirito di coalizione con misere fughe in avanti che sembrano nascondano ben altri interessi rispetto a quelli nobili che vorrebbero accreditare. Per quel poco che può valere esprimo alla giunta Montali il mio più vivo apprezzamento per il coraggio e la determinazione con la quale sta portando avanti questa battaglia e mi auguro che una forza politica nuova e combattiva quale quella che è autorevolmente rappresentata in Consiglio comunale dall'arch. Poeta non faccia mancare, sia pure limitato e circoscritto alla questione specifica, il proprio sostegno.
  • Cemento sul Burchio
    Qui i russi vedono l’affare

    22 - Ott 28, 2014 - 17:56 Vai al commento »
    Finalmente una vera inchiesta da giornalista! Si potrà essere d'accordo o non d'accordo ma in questo articolo c'è la professionalità e la onestà intellettuale di chi sa descrivere i fatti distinti dalle opinioni. E' un articolo che fornisce elementi incontrovertibili di riflessione. Traspira una ricerca sul campo e non una copiatura di veline o comunicati né tanto meno di articoli scritti in redazione. Complimenti alla Direzione e all'estensore.
  • Anziana scippata, rincorre il ladro
    e aiuta a catturarlo

    23 - Ott 11, 2014 - 17:39 Vai al commento »
    Che mi carabinieri abbiano individuato ed arrestato rapidamente il rapinatore non può che rallegrare e rallentare la perdita quel poco di fiducia che resta sulla sicurezza nella nostra città. Mi sento però di fare due considerazioni: la prima è che nessuno ha avuto la prontezza di rilevare la targa, per cui una accelerazione al piano di installazioni di telecamere di sicurezze non guasterebbe; la seconda, e spero di non essere frainteso, è che ho avuto un senso di sollievo quando ho letto che il delinquente era italiano!
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy