Corso Cavour, i commercianti al Comune
“Più sosta libera e nuova illuminazione”

MACERATA - A lanciare le richieste il consigliere comunale Ulderico Orazi titolare di uno storico bar nella via commerciale: "Parcheggio libero ai giardini di sabato e 10-15 minuti gratis sulle strisce blu per gli acquisti veloci. Il monumento ai caduti dovrebbe essere valorizzato con nuove luci". Risponde l'assessore Mario Iesari: "Interventi previsti dal programma di coalizione"
- caricamento letture
Corso Cavour durante la Notte dell'Opera di giovedì sera

Corso Cavour durante la Notte dell’Opera di giovedì sera (foto Benfatto)

di Claudio Ricci

Strade scarsamente illuminate, scarsità di parcheggi, poca attenzione da parte dell’amministrazione comunale che non risponde alle richieste inoltrate. Chiuso il capitolo della Notte dell’Opera i commercianti di corso Cavour, a Macerata,  si fanno sentire lanciando un grido d’allarme sulla condizione sempre più emarginata in cui si trovano ad affrontare i problemi troppe volte segnalati all’amministrazione comunale. A farsi portavoce delle istanze degli esercenti è il consigliere comunale del Pd, Ulderico Orazi, titolare del bar Cavour al civico 75 della grande via d’accesso al centro storico. «Tre-quattro mesi fa con l’associazione commercianti di Corso Cavour abbiamo preparato una lettera in cui esponevamo al Comune le nostre richieste – spiega Orazi – parcheggio libero ai giardini, magari solo il sabato, sosta gratuita per 10-15 minuti anche sulle strisce blu per consentire alla gente degli acquisti veloci e in generale misure che contribuiscano a rendere più attrattiva tutta la via e più vivo il commercio che invece sta tramontando. Non escludo di preparare una mozione in consiglio comunale per sollecitare questo tipo di azioni».

Ulderico Orazi_Foto LB

Il consigliere comunale Ulderico Orazi

Tra i suggerimenti lanciati dai commercianti c’è anche la riqualificazione dell’illuminazione pubblica dell’area. «Corso Cavour è una delle vie più importanti di Macerata – continua Orazi – E’ il maggiore accesso al centro storico della città ed è dotata di un monumento bellissimo come quello ai Caduti, fotografato dai turisti almeno quanto lo Sferisterio. Valorizzarlo con un’illuminazione nuova che ne faccia apprezzare a pieno la qualità architettonica sarebbe necessario così come riqualificare i marciapiedi e magari concedere con più facilità l’utilizzo di spazio pubblico come si fa per i commercianti del centro. Anche noi come loro paghiamo le tasse.». Per Orazi la cartina tornasole dell’indifferenza comunale è proprio l’imminente fiera di San Giuliano del 31 agosto: «Da anni chiediamo all’amministrazione di disporre le bancarelle in modo che non diano le spalle alle vetrine dei negozi ma creando 3-4 isole in mezzo alla carreggiata, magari lasciando degli spazi in mezzo per il passaggio della gente. Da anni continuano a negarlo dicendo che in quel modo non ci sarebbero vie di fuga ma il corso è pieno di traverse che consentono l’uscita». Il problema però potrebbe essere un altro. «Il fatto è che spesso noi commercianti ci troviamo divisi sulle iniziative da intraprendere – commenta Orazi – per ottenere qualcosa dall’amministrazione dovremmo farci sentire più compatti, andando oltre le motivazioni individuali e pensando di più al bene di tutti».

Mario Iesari

L’assessore allo Sviluppo Economico Mario Iesari

Risponde alle sollecitazioni il neo assessore allo Sviluppo Economico Mario Iesari: «Il tema delle riqualificazioni con riferimento particolare alle zone di corso Cavour e corso Cairoli è centrale nel programma di coalizione. Per ciò che riguarda la maggiore richiesta di parcheggi stiamo lavorando sulla qualità di accesso alla zona. L’operazione Parksì si muove ad esempio in questo senso. Sull’illuminazione possiamo dire che per ciò che riguarda corso Cavour e corso Cairoli già dal bilancio preventivo 2016 si potrà lavorare in quella direzione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =