Furbetti all’Accademia,
prof assenteisti nei guai

MACERATA - Diciassette persone tra docenti e personale amministrativo sono indagati per truffa ai danni dello Stato. L'operazione è della guardia di finanza che attraverso riprese video ha sorpreso insegnanti e dipendenti che si allontanavano dal posto di lavoro senza timbrare l'uscita
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

finanza assenteisti accademia 00
di Gianluca Ginella

GUARDA IL VIDEO

Furbetti delle Belle arti finiscono nei guai. Sono 17 le persone indagate tra professori e dipendenti dell’Accademia delle Belle arti di Macerata cui viene contestato il reato di truffa ai danni dello stato. Le indagini, condotte dalla Guardia di finanza di Macerata si sono concluse in questi giorni con gli avvisi di garanzia che hanno raggiunto le persone coinvolte nell’inchiesta.

finanza assenteisti accademia (1)L’indagine nasce da una denuncia presentata in procura oltre un anno fa. Da quella sono partite le investigazioni delle fiamme gialle della Compagnia di Macerata, comandata dal capitano Diana Campanella. I finanzieri nei mesi di febbraio e marzo del 2014 hanno iniziato una serie di attività d’osservazione usando sia videocamere che facendo appostamenti. Una volta individuate alcune persone i cui movimenti erano parsi sospetti i finanzieri hanno acquisito documentazione relativa a presenze e remunerazioni. In base a questa attività è emerso che 17 persone uscivano dall’Accademia (i periodi considerati sono superiori ai 30-40 minuti) senza passare il badge che ne doveva segnalare l’uscita. In questo modo sarebbero state pagate loro ore di lavoro mentre erano assenti. Nell’indagine emergono posizioni molto distinte. Tra chi si è assentato per periodi di tempo abbastanza brevi e dunque la truffa ammonterebbe a pochi euro, a chi invece usciva alle 14 senza timbrare e poi andava a casa e il giorno dopo mandava una lettera segnalando di aver lavorato fino alle 18 ma di essersi scordato di passare il badge all’uscita. Sono 4 le posizioni più gravi in questa inchiesta, alcune riguardano dei docenti dell’Accademia. Nel periodo che è stato monitorato dalle Fiamme gialle il danno quantificato all’ente è di circa 10mila euro. La procura ha chiuso le indagini, coordinate dal pm Cristina Polenzani, e ora professori e personale amministrativo indagati avranno tempo una ventina di giorni per chiedere di presentare delle memorie difensive o di essere interrogati.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X