Cagnolino maltrattato in strada
adottato da una nuova famiglia

CIVITANOVA - Lieto fine per l'animale che sarà preso in carico da nuovi padroni. Intanto si sollevano polemiche degli animalisti per l'arrivo de circo. Quaranta segnalazioni all'assessore Cecchetti per presunte irregolarità non riscontrate poi dai controlli dell'Asur
- caricamento letture

cagnolino mendicanteHa trovato casa il cagnolino di “Re stampella”. Il piccolo meticcio di proprietà di un mendicante che è stato denunciato per maltrattamento di animale (leggi l’articolo) finalmente sarà dato in adozione con affido definitivo ad una famiglia civitanovese. Una storia a lieto fine che si è conclusa questa mattina al tribunale di Macerata e che aveva scaldato l’opinione pubblica e gli animalisti. All’inizio di gennaio erano arrivate le denunce negli uffici della polizia municipale per presunti maltrattamenti sul piccolo animale dal pelo marrone con una macchia nera. Un cagnolino conosciuto perché sempre in compagnia del mendicante rom che chiede l’elemosina lungo corso Umberto I. L’uomo era stato visto in stato alterato picchiare il cane e dopo una serie di indagini e con la volontà anche della procura il cane era stato tolto al padrone che aveva rinunciato alla proprietà. Da oggi dunque il piccoletto avrà una nuova famiglia che si prenderà cura di lui.

Intanto per il circo Miranda Orfei arrivato a Civitanova in zona stadio si sono scatenati gli animalisti. Quaranta le segnalazioni pervenute all’assessore Cristiana Cecchetti per presunte irregolarità nella custodia degli animali, in particolari le tigri siberiane del circo. Il controllo del veterinario dell’Asur ha però dissipato ogni dubbio: gli animali sono tenuti secondo le regole e dispongono di spazio per muoversi, cosa che dall’esterno del circo non è visibile.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X