Il grande cuore di Macerata
raggiunge i cani randagi in Colombia

Raccolti oltre 500 euro durante il Dog selfie day organizzato dalla cooperativa Meridiana. Il primo premio di 250 euro è andato a Francesca Ortenzi, padrona di Alfredo
- caricamento letture
Francesca Ortenzi, il cane Alfredo e Giuseppe Spernanzoni

Francesca Ortenzi, il cane Alfredo e Giuseppe Spernanzoni

Da oggi c’è una speranza in più per i cani randagi colombiani grazie al grande cuore dei maceratesi. Oltre 500 euro sono stati raccolti durante il Dog selfie day, la festa di Sant’Antonio organizzata ieri pomeriggio all’Ostello Asilo Ricci da Meridiana cooperativa sociale, l’associazione Argo e con il sostegno di Nuova veterinaria Srl. Durante la giornata è stato possibile iscriversi al Dog selfie contest, il concorso fotografico ideato sempre da Meridiana e Argo per raccogliere fondi da destinare ad una campagna di sterilizzazione a cui parteciperà del tutto gratuitamente il dottor Corrado Giustozzi, veterinario a Macerata, su richiesta di un gruppo ecologico colombiano. Il medico partirà a febbraio e l’intero ricavato del concorso servirà a coprire le spese del viaggio verso la Colombia e dei medicinali che il dottore porterà con se per utilizzarli durante i suoi interventi nel paese sudamericano.

Remo Mattassoli, Barbara Vittori ed Elena Sangiorgi

Remo Mattassoli, Barbara Vittori ed Elena Sangiorgi

Numerosi  i partecipanti al Dog selfie contest che hanno scattato una foto insieme al proprio cane e i fortunati estratti a sorte sono stati 3 quadrupedi adottati al canile di Macerata. Il primo premio di 250 euro è andato a Francesca Ortenzi, padrona di Alfredo, cane meticcio di 11 anni, adottato un anno fa dal canile maceratese all’età di 10 anni, testimone in carne ed ossa di quanto adottare un cane adulto sia un gesto straordinario. Secondo vincitore del premio di 150 euro è stato Remo Matassoli, padrone di ben 2 cagnoline adottate sempre al rifugio comunale: Easy, di 14 anni, e Lalà di un anno e mezzo. Ad aggiudicarsi il terzo premio di 100 euro, invece, è stata Elisa Fano, padrona di Zelda, anche lei adottata qualche anno fa al canile di Macerata, nata da una mamma-cane incinta arrivata pochi giorni prima al rifugio.

Elisa Fano con la cangolina Zela ed Elena Sangiorgi di Nuova Veterinaria

Elisa Fano con la cangolina Zela ed Elena Sangiorgi di Nuova Veterinaria

A consegnare i premi il presidente di Meridiana, Giuseppe Spernanzoni, la direttrice della cooperativa e presidente di Argo, Barbara Vittori ed Elena Sangiorgi, titolare di Nuova veterinaria. Inoltre, il pomeriggio è stato reso ancora più speciale dalla benedizione dei cani presenti effettuata da don Egidio Tittarelli, parroco della chiesa dell’Immacolata di Macerata, che ha parlato del “dono di Dio” che sono i nostri amici a quattro zampe. Meridiana cooperativa sociale e Argo hanno dato il proprio contributo alle spese del progetto  nella convinzione che un dramma come il randagismo si combatte in ogni angolo del mondo e che ognuno debba fare la sua parte.

Don Egidio Tittarelli e Barbara Vittori

Don Egidio Tittarelli e Barbara Vittori



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X