Maceratese, la beffa nei titoli di coda
Il Chieti in nove pareggia al 92′

SERIE D - Nel difficile campo degli abruzzesi, la capolista rimonta l'iniziale svantaggio con Ferri Marini e Kouko ma nei minuti di recupero, nonostante la doppia superiorità numerica, subiscono la rete del definitivo pareggio. Samb e Civitanovese si portano a -3
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Amaro pareggio per la Maceratese a Chieti

Amaro pareggio per la Maceratese a Chieti (foto Ballini)

Una di quelle domeniche che vorresti cancellare subito. La Maceratese pareggia a Chieti 2 a 2 al termine di una prova a dire il vero non del tutto esaltante. L’immenso rammarico sta nel fatto che i biancorossi hanno subito il gol del definitivo pareggio al 92′ in doppia superiorità numerica, quando la partita sembrava segnata in favore degli uomini di Magi. Spinti da oltre 200 tifosi, i biancorossi hanno giocato un brutto primo tempo (finito 0 a 0), poi dopo aver subito il gol degli abruzzesi hanno cominciato a dimostrare il proprio valore e con Ferri Marini e Kouko riuscivano a ribaltare il risultato. Il gol di Cucinotta al 92′ permette a Samb e Civitanovese, entrambe vittoriose, di accorciare il divario dalla capolista a portarsi a -3.

LA CRONACA – Poche emozioni in un primo tempo dove sono i locali a giocare meglio rispetto alla Maceratese. Il Chieti sfiora il gol al 27′ con Del Grosso ma è bravo fatone e nel finale di tempo con il colpo di testa di Vitale che termina alto sopra la traversa e la perciolosa percussione di Orlando al 43′. Biancorossi troppo rinunciatari per il momento, si va al riposo sul parziale di 0 a 0.

Chieti-Maceratese (3)

Oltre 200 tifosi biancorossi a Chieti (foto Ballini)

Nella ripresa succede di tutto: al 5′ Chieti in vantaggio con Orlando. Locali che rimangono in 10 per il rosso a Rapino al 10′; siamo al 12′ quando i biancorossi pareggiano con la conclusione di Ferri Marini. Al 21′ proteste di Vitale che viene mandato sotto la doccia: Chieti in 9. Da qui parte l’assedio della Maceratese. Garaffoni, Kouko e D’Antoni (gol annullato per un dubbio fallo) vogliono far esultare i propri beniamini. Al 43′ è Kouko di testa su cross di Belkaid a realizzare il gol del 2 a 1. Sembra finita ma così non è. Calcio di punizione per i teatini, palla in area dove arriva Cucinotta che di testa mette alle spalle di Fatone.L’ultimo sussulto è della Maceratese con Bartoli che al 94′ sembra realizzare ma un difensore di casa salva sulla linea e salva il risultato.

il tabellino:

CHIETI: Placidi, Del Grosso, Giron, Cucinotta, Rapino, Sbardella, Vitale, Perfetti, Lorenzoni, Corvino, Orlando. A disp: Schina, Giammarino, Di Pentima, Navarro, Napoli, Di Rosa, Lanaro, Carlini, Zuccarini.

MACERATESE: Fatone, Cordova, D’Alessio, Croce, Garaffoni, Marini, De Grazia, Perfetti (55′ Bartolini), D’Antoni (87′ Capparuccia), Ferri Marini (70′ Belkaid), Kouko. A disp: Moscatelli, Cervigni, Lari, Capparuccia, Benfatto, Tortelli, Lattanzi, Belkaid, Bartolini. All. Magi.

ARBITRO: Provesi di Treviglio.

RETI: nel st 5′ Orlando, 12′ Ferri Marini, 43′ Kouko, 47′ Cucinotta.

NOTE: Spettatori circa 500 (oltre 200 da Macerata). Espulsi Rapino al 55′ e Vitale al 66′. Ammonito Perfetti.

Una fase di gioco del match di Chieti

Una fase di gioco del match di Chieti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X