Il brindisi delle nuove insegnanti di ruolo della provincia

MACERATA - Festeggiamenti oggi al bar Centrale per 22 nuovi docenti di sostegno assunti a tempo indeterminato: " Il traguardo arriva dopo anni di formazione, sacrifici e precariato"
- caricamento letture
insegnanti di ruolo (1)

Alcune delle insegnanti, festeggiano al bar centrale il contratto a tempo indeterminato come insegnanti di ruolo

San Giuliano fa la grazia – sarebbe il caso di dire – e concede a 22 insegnanti della provincia di conseguire il tanto ambito titolo di ruolo, come docenti di sostegno a tempo indeterminato per le scuole medie.  “Dopo anni di sacrifici e lavoro precario -racconta Tiziana Recanatesi – riusciamo oggi a coronare il nostro sogno” Una lunga gavetta quella affrontata dai neo professori. Dopo gli studi universitari infatti gli aspiranti docenti hanno dovuto affontare 2 anni di formazione con l’ormai compianta Ssis (scuola di specializzazione all’insegnamento secondaria, oggi sostituita dal Tfa,tirocinio formativo attivo), di cui uno a Spinetoli, unica sede prevista per l’abilitazione all’insegnamento di sostegno.

insegnanti di ruolo (5)

Tiziana Recanatesi, brinda dopo aver conseguito il titolo di ruolo nell’insegnamento di sostegno per le scuole medie

Dopo la Ssis – continua la Recanatesi- ci sono toccati anni di duro precariato. Credo che non sia giusto dire che gli insegnanti lavorino poco. Tutto il percorso affrontato per giungere sin qui è infatti stato duro e pieno di ostacoli. I nostri contratti terminavano il primo luglio e le nomine venivano riconfermate solo a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico. Con la costante incertezza di poter lavorare l’anno successivo”.  Un’ altra neo-insegnante a tempo pieno sostiene il racconto della collega: “Gli incarichi venivano affidati solo a settembre inoltrato, quando per convenienza, ci dovevano corrispondere solo la seconda metà del mese. Per fortuna la nostra situazione lavorativa è stata regolamentata dalla disciplina europea sul lavoro, che prevede l’adeguamento dei rapporti, dopo molti anni di contratti a tempo determinato”. L’ansia da precariato rimane solo un brutto sogno per i nuovi 22 insegnanti di ruolo che hanno deciso di festeggiare il tanto ambito traguardo con un brindisi  al bar Centrale di Macerata. Noi ci uniamo a loro nel cin-cin alla salute dell’Istruzione e dei nuovi docenti destinati alle scuole medie di Macerata e provincia.

(cla.ri.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X