Poltrone da ufficio abbandonate lungo la provinciale

SAN SEVERINO - La segnalazione del nostro lettore Simone Marchegiani: "E' un atto di inciviltà"
- caricamento letture
poltrone_nel_bosco-2

Le poltrone lasciate tra gli alberi lungo la provinciale Santa Sperandia a San Severino

Una cinquantina di poltrone da ufficio, rosse e blu, lungo la provinciale Santa Sperandia a San Severino. Non si tratta di una originale forma di arredo ma di quello che il nostro lettore Simone Marchegiani, autore del ritrovamento, definisce atto di inciviltà; «Pedalando in mountain bike lungo la strada provinciale Santa Sperandia, a San Severino – scrive –  mi sono imbattuto in qualcosa che credevo ormai propria solo di certe zone dell’Italia, un cumulo di una cinquantina di poltrone da ufficio gettate sotto un ponte poco dopo la chiesetta di Santa Maria dell’Ospedale, lungo la strada. Non si tratta del solito lancio di un sacchetto fuori dal finestrino dell’auto, ma di una cinquantina di poltroncine da ufficio probabilmente alle quali è stato accuratamente tolta l’armatura in ferro o in plastica, poltroncine in ottimo stato oltretutto.
E’ come se qualcuno avesse gettato la parte che non gli serviva della poltroncina ovvero quella che vedete in foto ed abbia tenuto la parte metallica per poi rivenderla. Dubito che un’azienda che rinnovi il parco sedie, le getti in un torrente, di solito sono oggetti che rientrano nell’ambito dei cespiti ammortizzabili e quindi non smaltibili in questa maniera, magari provengono da un furto e sono state cannibalizzate per ricavarne del ferro da rivendere. Speriamo che le autorità facciano rimuovere al più presto questo sudiciume e che là in mezzo ci sia una qualche traccia ce possa far risalire almeno al proprietario.
L’Italia non risorgerà certo dalle proprie ceneri finchè ci sono cittadini come questi».

poltrone_nel_bosco-11   poltrone_nel_bosco-10   poltrone_nel_bosco-9   poltrone_nel_bosco-6   poltrone_nel_bosco-5   poltrone_nel_bosco-4   poltrone_nel_bosco-3

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X