Parcheggio gratuito in piazza
Mirella Franco: “Restituirò i miei pass”

CIVITANOVA - La decisione del consigliere di maggioranza arriva dopo l'intervento dei grillini. "Da parte dei consiglieri comunali non c’è stata alcuna corsa ad accaparrarseli alla faccia dei cittadini", precisa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mirella Franco

Mirella Franco

 

di Laura Boccanera

“Restituirò i miei pass”. Il consigliere di maggioranza Mirella Franco interviene così dopo la notizia data dal Movimento 5 stelle con i nomi dei consiglieri che utilizzano il pass parcheggio gratuito in piazza e sui vialetti.

Un provvedimento, quello dei pass per amministratori e consiglieri che non è nuovo e che da tempo vige, ma che ha scatenato polemiche a Palazzo. “Quando sono diventata consigliere comunale e mi è stato detto del mio diritto al parcheggio gratuito in piazza, ho ritenuto che la cosa rientrasse nello spirito del riconoscimento di un servizio che il consigliere svolge per la città – spiega la Franco – e di agevolazione della mia attività di consigliere proprio nell’adempimento di questo servizio, in tale ottica quindi ho usufruito del beneficio del pass, tenuto conto anche che abito in periferia, che ho sempre utilizzato esclusivamente nello svolgimento della mia funzione istituzionale, e mai per motivi personali o familiari. In risposta ai commenti apparsi su Cronache Maceratesi, alcuni dei quali vere e proprie minacce o istigazioni anonime, chiarisco che da parte dei consiglieri comunali non c’è stata alcuna “corsa ad accaparrarsi i pass” alla faccia dei cittadini, in vista della proroga fino alla mezzanotte del parcheggio a pagamento in piazza nelle giornate di venerdì e sabato, ma che ogni consigliere ne ha potuto fare richiesta sin dal suo primo giorno di nomina. L’associazione delle due cose è del tutto strumentale. Tuttavia, dal momento che chiunque si può sentire nel diritto ‘di lasciare qualche ricordino sulla fiancata delle nostre auto’, onde evitare problemi a componenti della mia famiglia che nulla c’entrano con la mia attività politica, restituirò entrambi i miei pass, ormai inutilizzabili”.
Difende il suo diritto al pass anche Livio De Vivo: “Non siamo stati noi ad introdurre i pass per i politici ma è dai tempi del centrodestra, quindi prima di scrivere comunicati i grillini si informino meglio. Ritengo giusto questo permesso anche perché svolgiamo un servizio pubblico e quindi questi vengono usati nella maggior parte dei casi per riunioni o faccende che dobbiamo svolgere a Palazzo Sforza e non per andare a fare shopping”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X