W i vigili del fuoco

MACERATA - Festeggiata la patrona Santa Barbara. Il comandante Dino Poggiali: "4900 interventi nell'ultimo anno, ma i numeri non riescono a rispecchiare le reali difficoltà del nostro lavoro"
- caricamento letture

(in alto la galleria fotografica di Lucrezia Benfatto)

 

Vigili_Fuoco_Santa_Barbara_2013 -0

Clicca sull’immagine per guardare il video

di Sara Santacchi

“Abbiamo Santa Barbara dentro al nostro cuore” risuona un passaggio dell’Inno dei Vigili del Fuoco. Ed è proprio così. Questa mattina, come ogni 4 dicembre, si è celebrata anche nella caserma del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Macerata, la cerimonia in onore di Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco. E’ stata un’occasione per rinnovare il trasporto e il reale coinvolgimento che i pompieri hanno nei confronti della loro protettrice. In tanti erano presenti alla cerimonia: alcuni con le loro famiglie, altri con amici o conoscenti, tutti con l’unico intento di stare insieme e ritrovarsi per festeggiare una giornata un po’ più speciale rispetto alle altre, nella quale ogni anno si ha la possibilità di rinnovare il riconoscimento per il servizio offerto proprio da quelli che in più di un’occasione sono considerati degli eroi, nonché il loro spirito di sacrificio per come sanno affrontare le emergenze.

Monsignor Vecerrica durante la celebrazioneLa celebrazione eucaristica è stata presieduta dal vescovo di Matelica e Fabriano Giancarlo Vecerrica insieme ad altri due sacerdoti. Una cerimonia tanto semplice quanto sentita, al termine della quale sono state proiettate su uno schermo le immagini del disastro del Vajont, di cui quest’anno ricade il cinquantesimo anniversario. Contemporaneamente è stato letto un messaggio da parte del Ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha voluto sottolineare quanto “oggi più che mai il paese abbia bisogno di valori che possano rinsaldare la fiducia verso il futuro”. Impossibile non ricordare anche la tragedia delle ultime settimane in Sardegna nella quale l’intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha dimostrato ancora una volta la loro umanità, ma anche gli interventi degli ultimi giorni che hanno interessato il nostro territorio. “Una missione istituzionale – è stato affermato – che pure in rigore finanziario può e deve essere sostenuta. E’ quella di oggi una ricorrenza in ricordo di chi ha sacrificato la propria vita per aiutare gli altri e per rinnovare la vicinanza alle famiglie”.

Vigili_Fuoco_Santa_Barbara_2013 (4)

Il comandante Dino Poggiali

Il saluto finale è stato dato dal comandante Dino Poggiali che ha sviluppato qualche considerazione e bilancio sull’attività svolta “nonostante i numeri spesso non riescano a rispecchiare le reali difficoltà della nostra attività” ha spiegato. Sono stati 4.900 gli interventi di soccorso nel 2013 (GUARDA IL VIDEO). 

E’ delle ultime ore – ha proseguito il comandante provinciale –  la notizia apparsa su tutti i giornali locali e nazionali relativa alla graduatoria della qualità della vita, nella quale Macerata si è attestata ottava su 107 province. Con orgoglio penso di poter dire che un piccolo contributo è stato dato anche da noi e dalla nostra attività, nonché da quella del personale tecnico e amministrativo”. Un riferimento poi alle diverse iniziative svolte in questo anno “In provincia da quest’anno abbiamo un gruppo cinofilo completamente formato che garantisce il soccorso per la ricerca di persone scomparse. Abbiamo formato 300 persone, dipendenti di varie aziende. Con soddisfazione qualche mese fa abbiamo realizzato Pompieropoli coinvolgendo circa 2 mila bambini. Sono convinto che nell’anno a venire riusciremo a mettere in piedi altrettante attività e saremo all’altezza del compito”. Il comandante ha concluso il suo intervento con un “W i vigili del fuoco” tra gli applasui di tutti i presenti.

Vigili_Fuoco_Santa_Barbara_2013 (20)

Sono, quindi, stati consegnati anche una serie di riconoscimenti: la benemerenze, consegnate dall’ingegner Giorgio Alocci, a Pierino Gasparrini andato in  pensione lo scorso anno; le croci di anzianità all’ ingegner Mirco Mattiacci e al vigile esperto Emiliano Pettorossi. Non ultimo è stato rivolto un commosso e sentito saluto al collega Achille Marcelli, vigile del fuoco di Camerino, scomparso prematuramente nel maggio 2012. In suo ricordo è stata destinata una borsa di studio a suo figlio Lorenzo. Ringraziamento alla componente musicale  diretta dal professor Mencoboni.

***

La cerimonia a Civitanova (leggi l’articolo).

Vigili_Fuoco_Santa_Barbara_2013 (25)

Vigili_Fuoco_Santa_Barbara_2013 (28)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X