Tolentino-Cagliese, cremisi a caccia
della prima vittoria casalinga

ECCELLENZA - Mister Clementi col dubbio Frinconi. In campo alle 15.30
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alessandro Frinconi

Alessandro Frinconi

di Marco Cencioni

Inizia con la sfida alla Cagliese il trittico di gare del Tolentino contro squadre della provincia di Pesaro e Urbino. Dopo la partita contro i giallorossi, infatti, Minopoli e compagni affronteranno la sorprendente Urbania di mister Ceccarini (13 ottobre) ed infine la Forsempronese, nel primo incontro del triangolare di semifinale di Coppa Italia Eccellenza (16 ottobre). Ovviamente, l’attenzione del clan tolentinate è però tutta rivolta al match di domenica (inizio ore 15,30), quando al “Della Vittoria” arriverà la giovanissima compagine di mister Andrea Salvi, ancora a secco di vittorie e reduce da tre ko consecutivi. “Loro non hanno mai vinto ma sono una squadra orgogliosa, che corre molto e ti impedisce di giocare – sottolinea l’allenatore crèmisi Aldo Clementi – Noi però non abbiamo ancora ottenuto un successo al cospetto del nostro pubblico ed è arrivato il momento di cominciare a vincere anche in casa. Per farlo dovremo offrire una buona prestazione, come fatto finora, ma spero che ai complimenti per il gioco espresso si associno punti importanti per la classifica”. Il concetto è molto chiaro, ed emerge al termine di una settimana in cui il Tolentino è stato elogiato da tutti gli addetti ai lavori per la qualità del suo calcio, soprattutto dopo la sconfitta immeritata a Castelfidardo. ”Mi auguro che domenica arrivi un successo perché lo meritano i tifosi ma, soprattutto, lo meritano Clementi e suoi ragazzi per il bel gioco fin qui espresso e per l’attaccamento alla maglia dimostrato – afferma il vice presidente del Tolentino, l’avvocato Marco Romagnoli – Dal punto di vista tecnico siamo in perfetta sintonia con i programmi prefissati, d’altronde la squadra in sei partite ufficiali ha ottenuto tre vittorie, due pareggi ed una sola immeritata sconfitta. Il mister e i ragazzi sono quelli giusti per garantirci un campionato tranquillo e allo stesso tempo disputato all’insegna del bel gioco, credo che questo gruppo per come è unito e determinato meriti il massimo della fiducia da parte di tutti gli sportivi crèmisi. Abbiamo concluso la campagna abbonamenti a quota 300, una sorta di record – sottolinea il vice presidente crèmisi – L’auspicio è che questa vicinanza non sia solo frutto di un moto d’orgoglio legato alla nota vicenda dell’estate scorsa, ma che sia l’inizio di un nuovo modo di concepire il calcio a Tolentino”. Venendo agli ospiti, è il presidente Loris Pazzaglia a fare il punto della situazione, dopo la sconfitta nel derby contro l’Urbania e prima della trasferta a Tolentino. “Contro i durantini è stata una partita equilibrata fino al calcio di rigore, episodio dubbio che ci ha tagliato le gambe e il morale. Non è nostra abitudine piangere sul latte versato e quindi andiamo avanti, facendo tesoro dell’esperienza maturata. Siamo un collettivo molto giovane, speriamo di crescere di partita in partita. La squadra è ancora in fase di allestimento, nel senso che avendo cambiato l’allenatore è cambiata la mentalità e quindi ci vuole tempo affinché i giocatori assimilino quello che il tecnico vuole da loro – afferma il presidente della Cagliese – Andremo a Tolentino, come sempre, per fare la nostra gara puntando sulla corsa e sulla freschezza dei tanti giovani che costituiscono questo gruppo “. Per quanto riguarda la formazione dei crèmisi, Clementi dovrebbe riproporre, per la quarta volta di fila, lo stesso undici. Usiamo il condizionale perché Frinconi, uscito malconcio dal match di domenica scorsa, non si è allenato durante la settimana, ma l’impressione è che il motorino del centrocampo crèmisi possa stringere i denti ed essere della partita. La buona notizia in casa tolentinate è il ritorno in panchina di Mandorlini, un mese dopo l’infortunio patito nel match d’esordio contro il Trodica. La Cagliese, invece, si presenta al “Della Vittoria” decimata. Fuori per infortunio Painelli, Cumani e Andrea Bucci, squalificati capitan Casavecchia e Pierpaoli. Andrea Salvi, tecnico dei giallorossi, spera di recuperare Giacchi, assente nel derby con l’Urbania per infortunio, mentre per sostituire Casavecchia al centro della difesa è ballottaggio fra Ioni e Luca Bucci, con quest’ultimo favorito. Arbitrerà la partita il signor Feliks Musta della sezione di San Benedetto del Tronto. I suoi assistenti saranno Eros Santirocco di San Benedetto del Tronto e Mario Mazza di Fermo

Probabile formazione Tolentino (4-3-1-2): Carnevali; Fede, Ciotti, Nicolosi, Ruggeri; Frinconi, Minopoli, Mercuri; Kakuli; Cinotti, Iori. A disp.: Brandi, Ciavaroli, Bergamini, Romagnoli, Gobbi, Mandorlini, Bernabei. All.: Clementi.

Probabile formazione Cagliese (4-3-2-1): Ponzoni; Zandri, Rebiscini, Bucci, Ferraraccio; Giacchi, Giovannini, Marcucci; Badioli, Maggioli; Bruscaglia. A disp.: Pettinelli, Ioni, Catena, Ciabocchi, V. Balla, D. Balla, Cavalli. All.: Salvi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X