Acchiappafantasmi a Macerata
alla ricerca di un ufficiale francese

GHOSTBUSTERS IN PIAZZA - Uno spettro che, in divisa ottocentesca, chiede informazioni sull'accampamento di Gioacchino Murat è il nuovo caso da risolvere per Massimo Merendi e Ivo Ragazzini della National Ghost Uncover che hanno visitato il capoluogo tra l'inevitabile scetticismo dei maceratesi
- caricamento letture

 

Massimo Merendi e Ivo Ragazzini al Comune di Macerata

Massimo Merendi e Ivo Ragazzini al Comune di Macerata

 

L’Italia è infestata dai fantasmi e Macerata non fa eccezione. Almeno se si guarda all’attività della National Ghost Uncover del presidente Massimo Merendi e del ricercatore Ivo Ragazzini. Dopo aver cercato Cagliostro ad Arezzo, la giovane Sofia Loren a Portofino, Lorenzo il Magnifico a Firenze, Federico II a Bari, Matilde di Canossa a Modena, Federico Barbarossa a Pavia, Claretta Petacci a Salò, a Senigallia il fantasma della spiaggia di Velluto, ad Ancona il fantasma del Teatro Le Muse e oltre mille fantasmi in tutta Italia, i due acchiappafantasmi sono arrivati anche a Macerata  dove, secondo la loro ricostruzione, sarebbe stato avvistato un ufficiale francese in divisa ottocentesca alla ricerca di Tolentino e dell’accampamento di Gioacchino Murat. Come è loro abitudine, i due strani figuri hanno monitorato i dintorni del Palazzo comunale, in piazza della Libertà, con strumenti particolari e hanno dichiarato a chi passava in zona di aver ricevuto ben tre  segnalazioni (ne hanno ricevute sempre e solo tre anche in tutti gli altri casi), la prima da un dipendente comunale, la seconda da tre passanti e l’ultima da una persona che l’avrebbe avvistato quest’estate. Naturalmente dei tre non si sa nulla e il dipendente comunale che ha fatto la segnalazione sembra essere svanito nel nulla anche lui.

ghostbuster 1 Gli esperti della National Ghost Uncover, associazione che ha 16 sedi in tutta Italia, hanno così effettuato un sopralluogo con fotografie, rivelazioni di campi magnetici e addirittura – a loro dire – “un video che potrebbe aver ripreso l’uomo per un secondo”. Seguirà ora un’indagine sulla battaglia di Tolentino, mentre nelle prossime settimane l’associazione chiederà al Comune il permesso di installare dei rivelatori a infrarossi per proseguire la ricerca. Insomma un caso piuttosto strano che i sedicenti esperti dovranno approfondire con particolare attenzione dopo l’inevitabile scetticismo tra i maceratesi che hanno assistito alla loro visita.
Chissà se invece i ghostbusters riusciranno anche ad evitare che giorno dopo giorno Macerata diventi una città fantasma? 

(foto di Carlo Gentili)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =