Recanatese chiamata alla prova dell’ex

SERIE D - Al Tubaldi arriva il Fano allenato da mister Omiccioli, nella passata stagione tecnico leopardiano. Mister Pierantoni dovrà fare a meno di Commitante, Piraccini, Cianni e Allegrini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mirko Omiccioli

Mirko Omiccioli

Tutto pronto in casa Recanatese per il debutto casalingo della stagione 2013/14. Domani alle ore 15 lo stadio “N.Tubaldi” sarà teatro della sfida tra Recanatese e Fano. I padroni di casa, dopo la convincente prestazione offerta al debutto contro la Fermana, inseguono la prima gioia stagionale davanti al proprio pubblico ma avranno vita dura contro i granata allenati dall’ex mister giallorosso Mirco Omiccioli. Il Fano, formazione retrocessa dalla Lega Pro, può vantare un organico di importante caratura, composto da giocatori esperti che conoscono bene la categoria ed alcuni con militanza in categorie professionistiche come ad esempio bomber Stefanelli ed il suo collega di reparto Cicino, senza dimenticare il difensore Zanetti (una vita tra i professionisti con le maglie della Cremonese, Livorno, Teramo, Pescara, Samb, Foggia, Lucchese, Pro Patria e Rimini). I giallorossi dovranno avere gli occhi bene aperti e la concentrazione altissima anche per tenere a bada elementi del calibro di Francesco Lunardini, vero colpo da 90 del mercato per la società fanese. Il centrocampista ha un pedigree di tutto rispetto come testimoniano le esperienze in serie A con la maglia del Parma ed in serie B con Rimini, Gubbio e Triestina. Altri elementi di spicco della formazione allenata da Omiccioli sono il portiere Ginestra, per lui una carriera interamente trascorsa in squadre professionistiche, il centrocampista Antonioni ed il centrale difensivo Nodari. Insomma, come avrete capito Omiccioli ha frecce assai affilate a disposizione del suo arco. Ma nel calcio i curriculum non sono sinonimo di vittoria, la forza e la coesione del gruppo possono davvero fare la differenza. É su questo aspetto che la Recanatese deve fare leva visto che, guardando ad esempio alla formazione scesa in campo a Fermo, ben nove su undici giocavano in maglia giallorossa anche la scorsa stagione ed otto dei giocatori schierati provengono dal settore giovanile della Recanatese, un piccolo record. Assenze da ambo le parti. I padroni di casa dovranno fare a meno degli squalificati Commitante (che domani sconta la seconda ed ultima giornata di stop impostagli dal Giudice Sportivo) e Piraccini che ha rimediato il rosso diretto a Fermo. Salteranno la sfida anche gli infortunati Cianni, il cui recupero sta procedendo regolarmente ed Allegrini. Recuperano invece Patrizi e Moriconi che hanno preso regolarmente parte alla rifinitura di questa mattina al Tubaldi. Nelle fila del Fano non ci sarà Provenzano per squalifica, conseguenza del doppio giallo rimediato domenica contro il Giulianova. L’altro indisponibile tra i granata è Coppari, costretto alla tribuna da questioni burocratiche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X