Skipper maceratese scomparso in mare
“Mau è felice dov’è”

Di Maurizio Pazzelli non si hanno notizie dallo scorso 29 aprile. La sorella gli dedica un lungo messaggio su Facebook
- caricamento letture
Maurizio Pazzelli

Maurizio Pazzelli

Da due mesi dello skipper maceratese Maurizio Pazzelli non si hanno più notizie. L’uomo, 55 anni, è infatti disperso dal 29 aprile scorso, dopo essersi immerso nelle acque del mar Rosso. Le speranze di ritrovarlo vivo si sono ormai ridotte al lumicino per i famigliari. Su Facebook la sorella di Maurizio, Daniela, scrive “Mau è felice dov’è”. La storia dello skipper maceratese è quella di un uomo avventuroso che da molti anni ha lasciato l’Italia per trasferirsi all’estero. Sulle coste del mar Rosso, in Yemen, in Eritrea e in Gibuti. Lì si occupava di portare in giro i turisti, a bordo della sua barca, la Boreas of Katharina. Negli ultimi tempi però Maurizio aveva cambiato lavoro. Si occupava dell’assistenza alle squadre di protezione delle petroliere che solcano il mar Rosso. Squadre che si occupano di combattere i pirati che infestano quelle acque. E anche lo scorso 29 aprile si stava occupando di questo, quando si è immerso in mare aperto, nelle acque internazionali, per controllare lo scafo della nave su cui si trovava, in seguito ad una tempesta. Ma da quella immersione Pazzelli non è mai tornato. “Noi speriamo ancora che sia disperso. Cosa gli è successo non lo sappiamo ancora oggi” dice la mamma di Pazzelli, Anna Maria. La sorella di Maurizio, Daniela, su Facebook scrive un lungo messaggio per il fratello: “Ci sono uomini che mai potranno abbandonare la loro barca perché la barca è l’unica vera compagna della loro vita. Che mai potranno allontanarsi dalle onde del mare perché quelle onde sono le uniche vere compagne della loro vita. Che mai potranno allontanarsi dal mare perché il mare è da sempre l’unico vero e insostituibile compagno d’avventura.
Maurizio non poteva allontanarsi da quelle onde sulla sua barca in mezzo al mare. Lui che veniva paragonato a Henry de Monfreid dei giorni nostri.
Maurizio che rimarrà sempre uno dei ricordi più belli delle nostre avventure in mar Rosso sulla sua barca accompagnato dalle onde in maurizio pazzelli3mezzo al mare. Maurizio Pazzelli ha navigato sempre da solo a bordo del suo Boreas in Yemen, in Eritrea, a Gibuti”. A ricordare Maurizio, un eroe del mar Rosso, è anche l’amico Marco Scrivani, architetto maceratese: “Una bravissima persona: simpatico, ben voluto da tutti, aveva una personalità decisa, aveva fatto scelte importanti”. Pazzelli aveva due figlie che vivono in Veneto, insieme alla ex moglie. I genitori, Anna Maria e Daniele, vivono invece a Macerata.

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X