“22 giugno 1944. Un giorno di un’estate di guerra”

A Urbisaglia ricordato l’eccidio nazista con il restauro al monumento dei fratelli Bartolazzi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email


La mattina del 22 giugno 1944 Virgilio e Ubaldo Bartolazzi erano a casa quando videro arrivare il loro amico Federico Tesei. Per festeggiare il compagno scampato alla guerra si imbandì una festosa colazione. Ma verso le dieci di mattina irruppe improvvisamente una truppa di soldati tedeschi. Nel giro di pochi, concitati minuti, le donne e i bambini vennero rinchiusi nella stalla, mentre i tre giovani furono prelevati e portati presso Villa Morico a Pollenza. Lì furono costretti a scavare una fossa che funse da tomba per un soldato tedesco morto il giorno stesso. Poco dopo venne ordinato loro di scavare altre fosse, le loro, e vennero barbaramente uccisi. Sabato mattina ad Urbisaglia si sono ritrovati tutti i familiari delle vittime di quel 22 giugno del 1944.

I familiari di Ubaldo Bartolazzi, Virgilio Bartolazzi e Federico Tesei, uccisi in contrada Morico di Pollenza il 22 giugno 1944


La sezione Anpi di Urbisaglia ha infatti deciso di onorare le vittime dell’eccidio facendo restaurare il monumento che le ricorda, lungo la SP78 nei pressi dell’Abbadia di Fiastra. Il monumento venne eretto nel 1947 per iniziativa della signora Teresa, vedova di Sigismondo Giustiniani Bandini, proprietaria della colonia agricola occupata dalla famiglia Bartolazzi. L’intervento di restauro, progettato dal geometra Giovanni Salvucci, è stato realizzato dalla ditta Becerrica Quinto, con l’ausilio di Claudio Ridolfi, Pierino Moglianesi e Moreno Ruani. Oltre ai familiari delle vittime e ai membri dell’Anpi di Urbisaglia e Tolentino, la manifestazione è stata presenziata da Roberto Broccolo (sindaco di Urbisaglia), Emanuele Della Ceca (Vice-sindaco di Tolentino), e Lorenzo Marconi (Pres. Provinciale Anpi). Dopo l’inaugurazione del monumento restaurato il corteo si è mosso alla volta di Villa Morico a Pollenza, luogo dell’eccidio. Il Sindaco di Pollenza, Luigi Monti, è intervenuto per portare il saluto dell’amministrazione comunale e, con grande commozione, ha condiviso i ricordi della sua famiglia legati all’eccidio. L’iniziativa si è conclusa al Teatro Comunale di Urbisaglia dove  Emanuela Sansoni ha presentato la ricostruzione storica di quei tragici eventi, pubblicata in un volumetto intitolato “
22 giugno1944. Un giorno di un’estate di guerra: L’eccidio di Ubaldo e Virgilio Bartolazzi e di Federico Tesei”.  

da sx Lanfranco Minnozzi (segretario sez. Anpi Tolentino), Giovanna Salvucci (segretario sez. Anpi Urbisaglia), Lorenzo Marconi (Segretario provinciale ANPI)

Inaugurazione del restauro del Monumento in memoria dei Fratelli Bartolazzi (Abbadia di Fiastra)

Quinto Becerrica e Claudio Ridolfi, iscritti Anpi che hanno realizzato il restauro del monumento

Mario Bartolazzi, figlio di Virgilio Bartolazzi (1906-1944) insieme sua moglie

Al centro il Geometra Giovanni Salvucci (progettista del restauro). A sinistra Quinto Becerrica e a destra Claudio Ridolfi, che hanno realizzato il restauro del monumento

Contrada Morico (Pollenza): Il sindaco di Pollenza, il Vice-Sindaco di Tolentino ed il Sindaco di Urbisaglia ricordano i caduti nel luogo dell’eccidio

Contrada Morico (Pollenza): luogo dell’eccidio di Ubaldo Bartolazzi, Virgilio Bartolazzi e Federico Tesei (22 giugno 1944)

Urbisaglia. La Prof. Emanuela Sansoni (nella foto con Giovanna Salvucci e Roberto Broccolo) presenta la pubblicazione che narra gli eventi legati all’eccidio di Ubaldo Bartolazzi, Virgilio Bartolazzi e Federico Tesei (22 giugno 1944).

   
     

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X