Sciame sismico in Adriatico
Scossa di 3.9 gradi avvertita a Civitanova

Il terremoto più forte è avvenuto alle 7.44, poi altre due repliche di intensità minore in poco più di un'ora
- caricamento letture
Il terremoto registrato dal Centro Sismologico Euromediterraneo

Il terremoto registrato dal Centro Sismologico Euromediterraneo

 

Aggiornamento 14 giugno ore 7.50: Continua lo sciame sismico, nuova scossa questa mattina alle 7.03 con intensità 2,9 gradi della scala Richter,  rilevato sempre nell’adriatico centro settentrionale. 

***

Una scossa di terremoto di 3.9 gradi della scala Richter ha “svegliato” i civitanovesi – e non solo – questa mattina, intorno alle 7.45. Il terremoto è avvenuto in Adriatico, pochi chilometri al largo del monte Conero. Il sisma, che secondo il Centro Sismologico Euro Mediterraneo è localizzato 19 chilometri ad est di Ancona, è stato percepito distintamente a Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati, e nelle località costiere in provincia di Ancona, ma anche a Castelfidardo, Osimo, Loreto e più a sud, nel Fermano. Il terremoto ha avuto comunque durata breve e non si segnalano danni alle strutture, anche se molte persone lo hanno sentito e in breve tempo l’argomento è diventato molto discusso anche nei social network. In meno di due ore, alle 8.06 e alle 9.16 di questa mattina, altre due scosse sono state rilevate dai sismografi più o meno nello stesso punto: hanno avuto intensità 2 e 2.2 gradi della scala Richter. Potrebbe essere dunque l’inizio di un piccolo sciame sismico che interessa la zona dell’Adriatico centrale.

(f.c.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X