Piazza Mazzini guarda Matera
Cicchi: “Non sarà l’ultima partita”

PLAY OFF SERIE D - Maxi-schermo per seguire la diretta tv della sfida della Maceratese. Il ds biancorosso ci crede: "Loro sono molto forti ma noi di più e vogliamo continuare a far sognare i nostri tifosi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Claudio Cicchi, direttore dell'area tecnica della Maceratese

Claudio Cicchi, direttore dell’area tecnica della Maceratese

 

di Andrea Busiello

L’Amministrazione comunale di Macerata, in vista dell’atteso incontro dei play off di serie D tra il Matera e la Maceratese che si giocherà domenica in Basilicata a porte chiuse, ha predisposto la sistemazione di un maxi schermo in piazza Mazzini dove i tifosi potranno assistere alla partita trasmessa in diretta sui canali di E’Tv. Calcio d’inizio alle ore 16, come sempre cronaca live su Cronache Maceratesi.

E in città l’entusiasmo cresce a vista d’occhio dopo la bella vittoria sulla Vis Pesaro (leggi l’articolo) che ha permesso a Melchiorri e soci di sognare ad occhi aperti la promozione in Lega Pro Seconda Divisione. Restano dieci squadre in corsa e sul regolamento abbiamo chiesto lumi al ds della Maceratese Claudio Cicchi: “In teoria chi vince i play off non ha l’accesso garantito alla Lega Pro ma ha solo un bonus di 30 mila euro mentre chi arriva in finale ha un bonus di 15 mila euro. E’ logico pensare che chi arriva alla finalissima del 9 giugno abbia però praticamente in tasca la promozione tra i Professionisti viste le tante squadre che nella prossima stagione potrebbero non iscriversi”.

Direttore, parliamo della bellissima vittoria contro la Vis Pesaro. Una Maceratese molto concreta…

“E’ stata una serata magica e storica per la Maceratese. Aver riportato tanta gente allo stadio è una cosa che ti gratifica molto. Significa anche che quello che abbiamo fatto fino ad oggi è stato positivo e arrivare secondi dietro alla Sambenedettese deve essere un motivo di orgoglio per tutti noi: tifosi, società, giocatori e staff”.

maceratese-pesaro (8)

Il centrocampista Carlo Luisi

Impossibile non parlare di Federico Melchiorri: rimarrà alla Maceratese anche il prossimo anno?

“Questa è una bella domanda. Io sono abbastanza sincero. Se dovesse arrivargli una proposta dalla serie B sarei il primo a dirgli di andare, non dovesse arrivare una proposta del genere sarebbe sciocco lasciare Macerata. Queste sono comunque considerazioni premature adesso, anche se alla Maceratese ha ritrovato il sorriso ed il piacere di giocare a calcio”.

Adesso sotto con il Matera, un avversario molto difficile da affrontare con la pesante squalifica di Luisi…

“Il Matera è una delle squadre migliori rimaste anche se sono convinto che la Maceratese è più forte e vincerà. L’assenza di Luisi è pesantissima ma chi scenderà in campo al suo posto sono convinto che farà bene”.

In città l’entusiasmo è davvero incontrollato per questa squadra…

“Mi fa molto piacere. Mi dispiace che i nostri tifosi non ci potranno seguire a Matera ma prometto loro che la stagione non finirà domenica”.

La tifoseria della Maceratese

La tifoseria della Maceratese durante la partita con la Vis Pesaro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X