Basket, ad Ancona non c’è scampo per la Naturino

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Si infrangono contro la grande serata di Centanni e Giachi (34 punti il primo, 18 per l’ex aquilotto) le speranze di aggancio del terzultimo posto della Naturino. Nel derby del PalaRossini contro la Globo Ancona, la Virtus insegue per tutto il match, ma molla la presa solo nei minuti finali, tradita da qualche errore di troppo e qualche fischio arbitrale tutt’altro che limpido. Ora la classifica parla di una Stamura a quota 18 punti, 4 in più della Naturino che, con 4 partite da giocare, dovrà pensare più a mettere 6 punti tra sé e l’ultimo posto di un Costone Siena che ha 4 punti di ritardo e, dopo il trentello subito ieri a Castelfiorentino, sembra sul punto di mollare la presa. Che non sia una serata buona lo si capisce già dal riscaldamento. Ancona ritrova a sorpresa Filippo Centanni, per cui era stata pronosticata la fine della stagione per una fistola ed invece ha portato il suo contributo alla causa biancoverde, mentre Civitanova perde subito Tessitore per un indurimento al polpaccio. Una tegola pesante sulla testa di coach Rossi, che aveva già ideato la staffetta tra il capitano e Principi sulle tracce di Simone Centanni. La mossa è quella di partire con l’ala porto potentina in posizione di “3” per limitare il play-guardia dorico, che però fa di tutto nel primo periodo. Infilando 16 punti in un amen che spingono la Globo al massimo vantaggio della prima metà di gara (16-9 al 7’). Si accende Boffini e la Naturino resta in scia, anche se la difesa non riesce ad arginare le folate di Centanni senior e del due Giachi-Pozzetti in area, attentissimo a concretizzare le invenzioni degli esterni biancoverdi. Per fortuna, dove non arriva la difesa, arriva un attacco spumeggiante, che con un canestro di Boffini in contropiede porta all’unico vantaggio civitanovese della serata (43-44 al 19’). Al ritorno sul parquet, Ancona vuole dare l’accelerata decisiva. Una tripla di un Giachi in serata di grazia porta la Stamura a +8 (52-44 al 22’), ma con grande cuore Saponi e Donati fanno tornare sotto la Naturino. Due liberi di Pozzetti, a 7’ dalla sirena, fanno spiccare il volo ad Ancona, che tocca il massimo vantaggio sul +11 (69-58). Sembra finita, ma Boffini e Saponi (doppia-doppia da 16 punti e altrettanti rimbalzi) tengono in vita la Naturino almeno fino a 2’ minuti scarsi dalla fine, quando si consuma il “fattaccio”. Sul 79-72, Boffini si invola in contropiede contro Pierlorenzi realizzando 2 punti fondamentali. Arriva il fischio dell’arbitro: tutti pensano al fallo della difesa, con conseguente tiro libero aggiuntivo e magari il fallo tecnico al capitano biancoverde, già richiamato in precedenza dagli arbitri. Ed invece il fischio è contro la guardia biancoblu, per il quale è il 5° fallo. La partita finisce lì, i liberi di Centanni ed il canestro di Giachi servono solo a fissare il punteggio sull’83-72 finale.   

GLOBO ANCONA – NATURINO CIVITANOVA 83-72
GLOBO: S. Centanni 34, Baldoni 9, Redolf 4, Pozzetti 12, Chiorri 1, Giachi 18, Pierlorenzi, F. Centanni 5, Giampieri, Cesana. All.: Marsigliani.
NATURINO: Caldarelli 3, Saponi 16, Boffini 24, Principi 7, Gotti 6, Fabi 9, Donati 7, Ferraro, Tessitore ne, Sbrancia ne. All.: Rossi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X