Piazza Pizzarello, il terminal della vergogna
“Pessimo biglietto da visita per la città”

MACERATA - Durante un sopralluogo, il segretario dell' Ugl Salvatore Zizzi e Marco Guzzini, consigliere del Pdl, hanno sottolineato i gravi problemi del terminal e hanno fatto un appello all'amministrazione comunale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
lo stato di degrado del bagno delle donne

Lo stato di degrado del bagno delle donne

 

di Erika Mariniello

Nonostante le numerose segnalazioni sullo stato di degrado della stazione e dei bagni pubblici (leggi l’articolo), il terminal degli autobus di Macerata continua ad essere al centro delle polemiche. Questa mattina, per sottolineare ancora una volta i problemi che riguardano Piazza Pizzarello, Salvatore Zizzi, segretario Ugl di Macerata e il consigliere del Pdl Marco Guzzini,  hanno visitato l’area della stazione e hanno colto l’occasione per lanciare un altro appello all’amministrazione comunale perché possa fare qualcosa per risolvere la situazione.

terminal 0

«Questa zona della città –  come ha spiegato Salvatore Zizzi durante il sopralluogo –  di fatto è il biglietto da visita di Macerata, la prima piazza che s’incontra raggiungendo il capoluogo con i mezzi pubblici. Ogni giorno nel terminal transitano circa mille persone tra studenti e turisti, ma sembra che questo non sia sufficiente a spingere chi gestisce lo stabile a mantenerlo pulito e ad occuparsi della manutenzione ordinaria». Mancanze che, negli anni, hanno contribuito a rendere questa zona della città una vera e propria discarica a cielo aperto. «Fino al 2010 il Comune aveva attivato una convenzione formale con l’Apm che si doveva occupare della manutenzione ordinaria dell’edificio – ha spiegato il consigliere Guzzini – da tre anni però non siamo certi che la convenzione sia stata rinnovata e quindi non sappiamo chi dovrebbe occuparsi della gestione».

infiltrazioni d'acqua

infiltrazioni d’acqua

Quello che è certo è sotto gli occhi di tutti: i muri della stazione sono pieni di scritte, i pavimenti e le panchine sono sporchi e, come se non bastasse, i bagni pubblici sono inagibili. «Più volte abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di prendersi carico della situazione – ha commentato Salvatore Zizzi – vorremmo che venissero installate delle telecamere per sorvegliare l’area e chiediamo che i bagni vengano chiusi e rimessi a norma». La stazione degli autobus, nonostante sia un punto di riferimento importante per chi raggiunge la città e la manutenzione sia costata all’amministrazione comunale oltre 50 mila euro all’anno, sembra essere abbandonata a se stessa.Giornalmente è frequentata da moltissimi studenti che arrivano in città molto presto la mattina e spesso si trovano a dover sostare per attendere l’autobus in una zona pericolosa e degradata. “Gli agenti della Polizia che sorvegliano il quartiere hanno segnalato alla Questura la situazione – ha aggiunto Zizzi – ma per ora non ci risulta sia stato preso alcun provvedimento”. Anche se dagli uffici della Questura ci comunicano che hanno ricevuto la lettera e hanno subito informato l’Asur perché possa intervenire. 

terminal 00

Marco Guzzini e Salvatore Zizzi

Marco Guzzini e Salvatore Zizzi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X