Piazza Pizzarello, il terminal della vergogna
“Pessimo biglietto da visita per la città”

MACERATA - Durante un sopralluogo, il segretario dell' Ugl Salvatore Zizzi e Marco Guzzini, consigliere del Pdl, hanno sottolineato i gravi problemi del terminal e hanno fatto un appello all'amministrazione comunale
- caricamento letture
lo stato di degrado del bagno delle donne

Lo stato di degrado del bagno delle donne

 

di Erika Mariniello

Nonostante le numerose segnalazioni sullo stato di degrado della stazione e dei bagni pubblici (leggi l’articolo), il terminal degli autobus di Macerata continua ad essere al centro delle polemiche. Questa mattina, per sottolineare ancora una volta i problemi che riguardano Piazza Pizzarello, Salvatore Zizzi, segretario Ugl di Macerata e il consigliere del Pdl Marco Guzzini,  hanno visitato l’area della stazione e hanno colto l’occasione per lanciare un altro appello all’amministrazione comunale perché possa fare qualcosa per risolvere la situazione.

terminal 0

«Questa zona della città –  come ha spiegato Salvatore Zizzi durante il sopralluogo –  di fatto è il biglietto da visita di Macerata, la prima piazza che s’incontra raggiungendo il capoluogo con i mezzi pubblici. Ogni giorno nel terminal transitano circa mille persone tra studenti e turisti, ma sembra che questo non sia sufficiente a spingere chi gestisce lo stabile a mantenerlo pulito e ad occuparsi della manutenzione ordinaria». Mancanze che, negli anni, hanno contribuito a rendere questa zona della città una vera e propria discarica a cielo aperto. «Fino al 2010 il Comune aveva attivato una convenzione formale con l’Apm che si doveva occupare della manutenzione ordinaria dell’edificio – ha spiegato il consigliere Guzzini – da tre anni però non siamo certi che la convenzione sia stata rinnovata e quindi non sappiamo chi dovrebbe occuparsi della gestione».

infiltrazioni d'acqua

infiltrazioni d’acqua

Quello che è certo è sotto gli occhi di tutti: i muri della stazione sono pieni di scritte, i pavimenti e le panchine sono sporchi e, come se non bastasse, i bagni pubblici sono inagibili. «Più volte abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di prendersi carico della situazione – ha commentato Salvatore Zizzi – vorremmo che venissero installate delle telecamere per sorvegliare l’area e chiediamo che i bagni vengano chiusi e rimessi a norma». La stazione degli autobus, nonostante sia un punto di riferimento importante per chi raggiunge la città e la manutenzione sia costata all’amministrazione comunale oltre 50 mila euro all’anno, sembra essere abbandonata a se stessa.Giornalmente è frequentata da moltissimi studenti che arrivano in città molto presto la mattina e spesso si trovano a dover sostare per attendere l’autobus in una zona pericolosa e degradata. “Gli agenti della Polizia che sorvegliano il quartiere hanno segnalato alla Questura la situazione – ha aggiunto Zizzi – ma per ora non ci risulta sia stato preso alcun provvedimento”. Anche se dagli uffici della Questura ci comunicano che hanno ricevuto la lettera e hanno subito informato l’Asur perché possa intervenire. 

terminal 00

Marco Guzzini e Salvatore Zizzi

Marco Guzzini e Salvatore Zizzi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X