Battista Vennera


Utente dal
21/3/2013


Totale commenti
8

  • Assemblea sul gender,
    c’è chi contesta con maglie nere
    “Giù le mani dai nostri figli”

    1 - Lug 25, 2015 - 1:37 Vai al commento »
    X Giovanna Capodarca Agostinelli. Veramente il gioco del rispetto e gli altri giochi genderisti fanno proprio il contrario di quello che hai detto: preparano a un mondo che non esiste. Nel mondo reale uomini e donne sono diversi e hanno aspirazioni diverse; se ci aspettiamo noi uomini che un giorno potremmo permetterci di trovare moglie e fare i casalinghi, siamo dei poveri illusi. Non ci sarà mai una simmetria di comportamenti e il perché è stato detto proprio da una delle relatrici, che non volendo, si è contraddetta: corpo e mente non sono distinguibili. Sono state sempre le femministe dell'uguaglianza le prime a dire che uomini e donne sono diversi solo dal punto di vista fisico, quando ormai perfino la scienza ci assicura il contrario.
    2 - Lug 25, 2015 - 1:28 Vai al commento »
    X Andrea Ferroni. Sono arrivato abbastanza tardi e quindi non ho assistito a tutta la conferenza, ma io invece capisco profondamente i giovani che sono rimasti delusi dalla conferenza, perché erano lì per capire in che cosa consiste praticamente questa educazione di genere e invece si è parlato molto di religione, femminismo, valore della donna e discorsi libertari vari. A quel punto le relatrici dovevano accontentare le richieste dal pubblico.
  • Offerta low cost al night
    Drink e ragazza inclusa: 10 euro
    La protesta: “Spot maschilista”

    3 - Mar 2, 2015 - 16:40 Vai al commento »
    Sono d'accordo con Sick Tired. Il night club esistono e offrono quei prodotti. O si è contro i night e si chiede la loro chiusura oppure la pubblicità ad un servizio che accettate dovrebbe a sua volta venire tollerato.
  • Storie di donne al teatro Cecchetti
    “Non a voce sola” apre con la Sgrena

    4 - Set 3, 2014 - 21:32 Vai al commento »
    Chiedo al Sindaco e all'amministrazione comunale di non permettere più appuntamenti di stampo femminista a Civitanova Marche. Giuliana Sgrena che parla del femminicidio? Farebbe meglio a parlare degli uomini che si sacrificano la vita per gli altri, come ne usufruì lei dell'eroe Calipari.
  • La lista Tsipras si presenta a Macerata
    Candidato il professor Roberto Mancini

    5 - Mar 11, 2014 - 12:49 Vai al commento »
    Chi conosce Roberto Mancini saprebbe dirmi che rapporto ha con il femminismo? Vorrei essere rassicurato sul fatto che la sinistra europea non si prostituisca alla causa femminista antiparitaria. La presenza di Lorella Zanardo in lista è inquietante.
  • Piazza Pizzarello, il terminal della vergogna
    “Pessimo biglietto da visita per la città”

    6 - Mar 20, 2013 - 22:26 Vai al commento »
    Non bastano i tanti solleciti già fatti. Oramai non se ne può più di quella zona, sembra il Bronx. Fortunatamente qualche sindacato, come l'ugl, è attento a queste situazioni. Speriamo che riescano a far arrivare la nostra voce e le nostre gride per dare una svolta, sia sociale che di presentazione della città
  • Stipendi dei dirigenti della Provincia
    Aumenti fino al 54%

    7 - Mar 21, 2013 - 15:30 Vai al commento »
    Errata corrige: "dove sta scritto che costoro dovrebbero prendere quei coMPensi" e non "quei consensi".
    8 - Mar 21, 2013 - 15:01 Vai al commento »
    Mi allineo alla posizione di Sauro Benedetti, che peraltro già conosco, avendo frequentato il suo sindacato. Credo che sia troppo facile gridare all'eliminazione delle province. Credo che qui pochissimi sanno quanti sono gli sprechi delle regioni e quanti quelli delle province e voci (anche in TV per la verità) mi hanno rassicurato che gli stipendi dei consiglieri regionali sono molto superiori. Bisogna mettere sul piatto della bilancia sia il costo che l'utilità delle province e delle regioni e vedere come ottimizzare il servizio di questi enti locali. Detto questo, non capisco come dobbiate dare per scontato che quegli stipendi di centomila euro l'anno sia inevitabili pur esistendo le province. Quale lavoro faranno quei signori per meritarsi poco meno di 10000 euro al mese? Dove sta scritto che costoro dovrebbero prendere quei consensi? Marx diceva che gli eletti non dovevano guadagnare più degli elettori e infatti Ferrando ha proposto uno stipendio netto di 1500 euro ai parlamentari. Risultato? Oltre al calo di consensi dell'unico partito comunista, è rimasta fuori dal Parlamento tutta la sinistra. Il Movimento Cinquestelle è stato trascinato dalle doti di vendita del suo leader (stesso programma e leader diverso, ora non sarebbe nemmeno in Parlamento), ma riguardo la questione dei maxistipendi ha proposto una riformina che fa il solletico alla crisi attuale. Noi Italiani siamo ancora vittime del valore della meritocrazia e del fascino di "coloro che ce la fanno". Purtroppo devo dire che ci meritiamo questi dirigenti che guadagnano dieci volte un operaio; ci si lamenta, ci si lamenta, poi col voto non si sceglie il migliore, ma si cerca di indovinare quello che riceve più voti. Ecco a che serve il "voto utile", a far rimanere le cose così come sono, con questi dirigenti sopracitati che ridono di noi.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy