Maceratese, incontro con Tavecchio
“In Lega abbiamo chiesto rispetto”

SERIE D - La presidentessa Maria Francesca Tardella ha incontrato il numero uno della Lnd. "Vogliamo semplicemente parità di trattamento e un minimo di vigilanza su quello che succede in campo e sulle designazioni". Tutto fermo sul fronte mercato, mentre contro la Sambenedettese è quasi sicuro l'anticipo a sabato 23 febbraio per esigenze televisive. Contro il Celano diretta live su CM
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maria Francesca Tardella

Maria Francesca Tardella

di Filippo Ciccarelli

Alla fine la richiesta di un incontro tra la dirigenza della Maceratese e il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Carlo Tavecchio, è stata accolta: subito dopo la partita disputata al Del Conero contro l’Ancona, alla quale i biancorossi guidati da Di Fabio si erano presentati decimati dal giudice sportivo, la presidentessa Tardella aveva annunciato l’intenzione di conferire con lo stesso Tavecchio. L’incontro è avvenuto oggi, e la società biancorossa si dice soddisfatta: “A Tavecchio ho chiesto un maggior riguardo e tutela da parte della Federazione nei nostri confronti – spiega Maria Francesca Tardella -credo che meritiamo il rispetto, così come i nostri tifosi: per questo mi piacerebbe vedere aribtraggi univoci. Noi abbiamo protestato perché l’atteggiamento arbitrale non è stato sempre corretto nei nostri confronti, chiediamo semplicemente parità di trattamento e un minimo di vigilanza”. La Maceratese ha anche portato a Tavecchio un dossier cartaceo e video a riprova delle proprie doglianze: “Il presidente sapeva della mia intenzione di parlare con lui. E’ stato un incontro molto cordiale e civile” dichiara la Tardella.
La presidentessa, ancora delusa dalla prestazione offerta dai suoi a Civitanova, ha avuto anche un colloquio con la squadra, chiarendo come prestazioni sotto tono non saranno più accettate: “Chi non offre il 100% in campo ha sbagliato città e società. Gli errori tattici li pagano i tecnici, ma se i giocatori non corrono in campo la responsabilità è la loro, domenica scorsa mi sono vergognata ma sono sicura che la cosa non si ripeterà. Già da domenica prossima auspico un atteggiamento opposto per affrontare il Celano” conclude la Tardella. La sfida contro il Celano verrà raccontata, come di consueto, con una cronaca live dall’Helvia Recina (in collegamento dalle 14.15). Nessuna novità, intanto, sul fronte mercato: nei giorni scorsi un paio di giocatori dell’Ascoli si sono allenati con la squadra, ma nessuno è stato ingaggiato. Sembra invece molto probabile che il derby previsto per domenica 24 febbraio a San Benedetto verrà disputato sabato 23, per permettere la diretta televisiva della partita. La Maceratese ha dato parere favorevole, anche se  ovviamente l’ultima parola spetterà alla Lega, che deve sentire la Sambenedettese in quanto società ospitante.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X