Basket, Naturino bella e convincente
Globo Ancona sconfitta e raggiunta in classifica

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Naturino

Derby senza storia quello di Civitanova. Una Naturino lucida, precisa in attacco e dominante sotto le plance distrugge la Globo Ancona e la agguanta in classifica a quota 8 punti. C’è partita solo nei primi 5 minuti, poi un Boffini inarrestabile trascina i suoi verso la quarta vittoria su sei gare casalinghe. Per la Stamura difficile dire se possa aver influito la precaria situazione societaria. Sarebbe ingeneroso non riconoscere i giusti meriti di una Virtus mai così scintillante negli ultimi due anni. Avvio bruciante della Naturino, che spreca un paio di occasioni ma va subito sul 5-0 dopo 2 minuti. Ancona rintuzza ma subisce la fisicità di Saponi e coach Marsigliani chiama subito in causa Chiaramello al posto di uno spaesato Pozzetti. Boffini è on fire e la tripla in faccia a Baldoni da oltre 8 metri vale il +7 (12-5 dopo 4’). La Stamura è fuori partita, gli aquilotti affondano il colpo e toccano il +12 (17-5 al 6’). Un paio di clamorosi errori da sotto di Tessitore e Fabi impediscono a Civitanova di scappare, ma il netto dominio sotto le plance e le buone percentuali al tiro consentono alla Virtus di chiudere il primo quarto al massimo vantaggio (25-11). Monticelli e Giachi provano a scuotere la Globo in avvio di secondo quarto, ma Tessitore e compagni tengono saldo il timone con il ritrovato Donati (molto positivo il suo rientro) per poi riaccelerare nella parte centrale del quarto, toccando il nuovo massimo vantaggio sul +20 (45-25 al 18’). La Naturino però si rilassa negli ultimi due minuti, complice il pressing a tutto campo della Stamura, ma mantiene 15 lunghezze di vantaggio grazie a due magie di Boffini (50-35). La guardia lombarda apre il secondo tempo, ovvero con un numero dei suoi. Palleggio, arresto, virata e step back con fallo per il nuovo +18 Naturino (53-35). Al di là dei numeri di “Boff”, è tutto l’attacco civitanovese a girare a meraviglia. Tessitore chiude con un canestro e fallo un break di 15-3 che pare mettere la parola fine sul match con largo anticipo (69-40 al 27’). Chiaramello e Pierlorenzi cercano di metterla sulla bagarre, Chiorri mette due triple cui risponde il giovane Ferraro con una bomba ed un terzo tempo col fallo per chiudere il quarto su un rassicurante 78-50. Ancona è nervosa, colleziona tecnici ed antisportivi e la Naturino nell’ultimo quarto può gestire senza particolare affanno, portando a casa due punti cruciali per rilanciare la corsa salvezza. All’intervallo premiata la vincitrice della 2° edizione del torneo “Sotto L’Albero” riservato alla categoria aquilotti (nati dopo il 2002) e disputatosi nel weekend a Civitanova. A dominare anche quest’anno i giovanissimi della Virtus, che in finale hanno piegato lo Sporting Porto Sant’Elpidio. Una grande soddisfazione per i ragazzi di coach Sagripanti, a testimonianza del buon lavoro svolto dal vivaio civitanovese.

il tabellino:

NATURINO: Caldarelli 1, Arbuatti, Tessitore 11, Gotti 5, Fabi 8, Boffini 30, Ferraro 5, Saponi 8, Donati 13, Principi 11. All.: Rossi.
GLOBO: Monticelli 8, Pozzetti 5, Pierlorenzi 3, Centanni 4, Baldoni 7, Giampieri 8, Chiaramello, Redolf 19, Giachi 10, Chiorri 9. All.: Marsigliani.
ARBITRI: D’Arielli Francesco di Francavilla a Mare e De Panfilis Fernando di Pescara.
NOTE: Parziali: 25-11, 25-24, 28-15, 14-23.
Spettatori: 400 circa con rappresentanza ospite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X