Carabinieri inseguono rapinatori
Far west nelle strade di Civitanova

Sparatoria in via Monfalcone. Arrestati quattro albanesi: tre uomini e una donna
- caricamento letture

 

2012-11-16-17.44.10-1024x768

I carabinieri mentre arrestano la donna della banda di rapinatori

 

di Laura Boccanera

Inseguimento da film e scene da far west in via Monfalcone, nel quartiere stadio di Civitanova Marche. Attorno alle 17 un commando di almeno 20 carabinieri di Macerata e Civitanova, in borghese e muniti di passamontagna hanno fatto irruzione in un appartamento al primo piano di una palazzina di cinque piani al civico 13. I passanti e residenti raccontano di momenti di puro terrore con inseguimenti e spari in aria.
Il blitz è nato da indagini da parte dell’Arma, probabilmente relative ad una banda di rapinatori di ville di nazionalità albanese.

Tutto si è consumato nel giro di circa 30 minuti: alle 17 i residenti avvertono due spari nitidi, colpi secchi, da quel momento è il caos. Dopo il blitz nell’appartamento, messo a soqquadro, la banda tenta la fuga: uno di loro si butta dal balcone, un volo di circa 7 metri che lo mette a tappeto, un altro fugge in strada e dopo un inseguimento che si snoda fra via Monfalcone, via Sabotino, Corso Garibaldi e via Montenegro viene placcato, immobilizzato e gettato a terra da un uomo da un carabiniere armato e con il passamontagna. Sembra che un terzo rapinatore sia riuscito a darsi alla fuga. Dopo circa 40 minuti, alle 17.45 una donna bionda viene prelevata dall’appartamento e condotto in caserma ammanettata, il tutto sotto gli occhi dei passanti e residenti attoniti e impauriti.

2012-11-16-17.56.48-225x300

L’ingresso dell’appartamento

Difficile fornire la ricostruzione di come tutto sia accaduto e il ruolo di una Peugeot 107, di proprietà di uno dei presunti rapinatori parcheggiata al lato della strada. La vettura infatti è stata sequestrata dai carabinieri che hanno rotto il finestrino anteriore del lato passeggero che è andato in frantumi e tentato di spaccare anche il parabrezza scheggiato ma rimasto integro. Sembra che gli uomini dell’Arma avessero previsto per oggi pomeriggio il blitz perchè all’interno dell’appartamento si stava tenendo un incontro clandestino per preparare il prossimo colpo. Ipotesi che al momento non trovano conferma da parte dei nuclei investigativi che stanno portando ancora avanti le indagini. Nel parapiglia i carabinieri hanno dato vita ad un inseguimento rapidissimo e, nel tentativo di trovare anche il quarto componente della banda hanno perlustrato tutti gli appartamenti dello stabile, suonando alle porte dei condomini. Le tre persone arrestate si trovano ora presso la Caserma di Via Carnia.

***

Aggiornamento: In un secondo momento è stato fermato anche il quarto uomo.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =