La Maceratese si arrende alla Samb
e scivola dal primo al sesto posto

SERIE D - All'Helvia Recina i biancorossi escono sconfitti 0-3 grazie alla doppietta di Napolano e alla rete di Shiba. L'arbitraggio ha però danneggiato pesantemente i biancorossi, che hanno giocato per oltre un tempo in 10 contro 11 (espulso Arcolai) e a cui è stato annullato il gol del pareggio siglato da Capparuccia
- caricamento letture

maceratese-san-benedetto-1

 

di Filippo Ciccarelli

Non eravamo mai partiti dalla prestazione dell’arbitro, scrivendo su una partita di calcio. Ma, visto che nella vita c’è sempre una prima volta, per quanto sia sgradevole occuparsi di altro rispetto al gioco espresso dalle squadre in campo – e trattandosi di Maceratese e Samb parliamo di due tra le migliori del torneo –  siamo costretti a farlo. Troppe decisioni smaccatamente a senso unico hanno condizionato l’esito di una gara che poteva essere certamente diversa ma che per la Maceratese si è conclusa con la sconfitta e la perdita del primo posto, dove si trova da sola l’Ancona in seguito del 5-0 maturato contro il Fidene, prossimo avversario dei biancorossi.

Alla Maceratese è stato annullato un gol siglato da Capparuccia apparso regolare per un fallo fischiato in attacco, e che sarebbe valso l’1-1. Arcolai è stato espulso per un fallo su Santoni, anche se non è chiaro se per doppia ammonizione – eventualmente comminata nello spazio di pochi secondi – o per un’espulsione diretta. Un fallo di ostruzione, quello commesso dal capitano biancorosso, a meno che il signor Bichisecchi non reputasse chiara occasione da gol una palla già finita dalle parti di Marani e sulla quale Santoni difficilmente sarebbe potuto arrivare in tempo, a meno che non abbia una progressione alla Usain Bolt. E se nei primi 45’ sono fioccati i gialli nelle fila biancorosse (Arcolai, Capparuccia, Carboni) tanta severità non è stata riservata ai giocatori ospiti, che pure hanno fatto sentire la loro presenza sulle caviglie – soprattutto – di Negro e Melchiorri. Solo nella ripresa il signor Bichisecchi ha estratto ben due cartellini gialli ai danni dei giocatori sambini nel giro dei primi 8 minuti, ma il registro non  è cambiato.
maceratese-san-benedetto-7Il numero delle punizioni concesse in favore della Samb è stato decisamente maggiore rispetto a quelle accordate ai biancorossi, spesso invitati a rialzarsi, al contrario dei loro colleghi in maglia rossoblù.
Nonostante tutto la Maceratese non ha mollato, anche se il passivo e l’inferiorità numerica hanno oggettivamente chiuso i conti già dalla fine del primo tempo. Nei biancorossi bene Troli (schierato da centrale difensivo dopo il rosso ad Arcolai), Capparuccia, Romanski (volitivo e combattivo sulla fascia), e Marani, concentrato, autore di buone uscite ed incolpevole sulle reti incassate. Impalpabile Negro, che non è riuscito a sostenere le sgambate di Melchiorri, poco servito e ben contenuto dai difensori avversari. Sottotono Carboni, che però ha dovuto correre per due una volta che la Maceratese è rimasta in 10, mentre Donzelli ha commesso un solo errore, che però ha spalancato al strada a Napolano sul primo gol. Al di là delle pesanti responsabilità arbitrali, i padroni di casa non hanno praticamente mai trovato il tiro in porta, handicap grave in un match di cartello così importante, specie se si hanno ambizioni di alta classifica.

maceratese-san-benedetto-11Nella Samb Barbetta è stato praticamente inoperoso, Aquino e Marini hanno chiuso gli spazi alle iniziative dei biancorossi, ma più di tutti ha brillato la stella di Napolano, autore di una doppietta di splendida fattura. Napolano ha mostrato la sua classe sia su calcio da fermo che su azione, con un gol ad effetto davvero bello da vedere. Purtroppo gli oltre 4.000 supporter giunti all’Helvia Recina (poco meno di 1.000 provenienti da San Benedetto) hanno assistito praticamente solo a un tempo, perché il secondo è stato avaro di occasioni – tranne una clamorosa capitata a Pazzi e neutralizzata da Marani – e gol.

Al triplice fischio entrambe le squadre sono state applaudite dai rispettivi tifosi, che hanno incitato Maceratese e Samb per 90 minuti. I biancorossi incappano nella seconda sconfitta stagionale, dopo una striscia di risultati utili consecutivi che durava dalla 2° giornata: ancora una volta, dopo la debacle interna contro l’Ancona, il risultato negativo matura all’Helvia Recina contro una vera e propria big. Nel prossimo turno i biancorossi se la vedranno col Fidene, sonoramente sconfitta ad Ancona e penultima in classifica insieme a Celano e Civitanovese. I laziali hanno la peggior difesa del girone, con 20 gol al passivo: i ragazzi di Di Fabio, che oggi sono stati raggiunti dalla Jesina (GUARDA LA CLASSIFICA)  e sono stati scavalcati da Ancona, Samb, Vis Pesaro, San Cesareo e Astrea, dovranno subito rialzarsi se non vogliono perdere contatto dalle prime posizioni.

(foto Cronache Maceratesi, vietata la riproduzione)

***

maceratese-san-benedetto-10Il tabellino:

Maceratese 0
Sambenedettese 3

MACERATESE: Marani 7, Donzelli 5.5, Russo 6.5 (39’st Montanari sv), Arcolai 6, Troli 7, Capparuccia 6.5, Romanski 7 (1’st Marcatili 6), Biancucci 6 (1’st Filiaggi 6), Melchiorri 6, Carboni 5, Negro 5.
A disposizione: Carfagna,  Benfatto, Bucci, Eclizietta. All. Di Fabio.

SANBENEDETTESE: Barbetta 6, Carminucci 6 (30’st Nocera sv) , Tracchia 6.5, Scartozzi 6, Aquino 7, Marini 7, Napolano 8 (21’st Traini 6), Carpani 7, Santoni 6.5, Forgione 6, Shiba 6.5 (25’st Pazzi).
A disposizione: Piangerelli, Ianni, Camilli, Puglia, Pazzi. All. Palladini.

Arbitro: Bichisecchi di Livorno

Marcatore: Napolano al 9’pt e 22’pt, Shiba al 46’pt

Note: Spettatori oltre 4.000 (circa 1.000 nel settore ospiti). Calci d’angolo 3-4. Ammoniti: Biancucci, Capparuccia, Carboni, Napolano, Carminucci. Espulso Arcolai. Recupero 3’+4′.

***
maceratese-san-benedetto-6La cronaca live:

49′ – Dopo 4′ di recupero ecco il triplice fischio all’Helvia Recina: Maceratese 0-3 Sambenedettese. Direzione di gara, purtroppo, non all’altezza della situazione. Oltre 4.000 spettatori sono accorsi all’Helvia Recina, poco sotto 1.000 quelli giunti da San Benedetto.

44′ -Dopo due minuti per un infortunio occorso a Carpani può riprendere il gioco con rinvio di Marani.

41′ – Strepitosa risposta di Marani che chiude, salvando in corner, la conclusione di Pazzi tutto solo in area, lanciato a rete.

40′ – Troli prende il tempo a tutti e di testa mette di poco a lato una palla crossata da calcio d’angolo da Negro.

37′ – Il pubblico comincia ad abbandonare la tribuna, anche perché lo speaker ha annunciato che, come di consueto, i cancelli saranno chiusi perché verrà fatta defluire per prima la tifoseria ospite. Pazzi su punizione trova solo la barriera.

32′ – Capparuccia svetta di testa su punizione di Carboni, di poco alto sopra la traversa.

30 ‘ – Ultimo cambio nella Samb: fuori Carminucci, dentro Nocera.


maceratese-san-benedetto-525′ –
 E’ il momento dell’ex Cristian Pazzi, che rileva Shiba.

21′ – Esce Napolano, acclamato dal migliaio di tifosi ospiti. Al suo posto entra Traini.

19′ – Lancio completamente sballato di Carboni, recupera palla la Samb.

17′ – Russo controlla male e svirgola il pallone rischiando un clamoroso autogol. Palla in corner.

15′ – Stavolta è il turno di Santoni, che rimane a terra in mezzo al campo. Si sta giocando pochissimo nella ripresa.

13′ –La Samb ora fa girare il pallone. Il gioco è fermo perché Tracchia è rimasto a terra. Carboni protesta e rischia al seconda ammonizione, tensione alta in campo.

11′ – Ennesima spinta di Aquino su Melchiorri, girato di spalle. Anche in questo caso l’arbitro lascia proseguire, rumoreggia il pubblico di fede biancorossa.

9′ – Ammonito Carminucci per comportamento non regolamentare. E’ il secondo giallo nel giro di pochi minuti tra le fila della Samb.

7′ – Negro fa passare la palla non sopra, ma a lato della barriera, ma senza effetto sufficiente perché la sua conclusione possa impensierire Barbetta.

6′ – Ammonito Napolano. Punizione dai 24 metri per la Maceratese.

1′ – La Maceratese ha sostituito Romanski e Biancucci con Marcatili e Filiaggi. Calcio d’inizio battuto dalla Samb.


maceratese-san-benedetto-9

INTERVALLO: Si chiude sullo 0-3 la prima frazione, dopo 3 minuti di recupero. Maceratese punita oltremodo dal risultato e da alcune discutibili decisioni arbitrali, dal gol annullato a Capparuccia (che sarebbe valso il pareggio) all’espulsione di Arcolai fino alla mancata sanzione per i falli dei giocatori della Samb.

46′ – Rete!!! Shiba questa volta riesce a segnare, nonostante le proteste dei biancorossi (fallo su Russo e posizione sospetta dell’attaccante rossoblù). Marani era riuscito a respingere in uscita bassa ancora una volta, ma la palla è rimbalzata sull’avversario e si è insaccata. Carboni viene poi ammonito per proteste.

43′ – Melchiorri difende palla e dalla linea di fondo crossa troppo alto per Biancucci, appostato in area piccola. Blocca senza problemi Barbetta.

41′ – Eccezionale uscita bassa di Marani che chiude la porta a uno Shiba tutto solo lanciato a rete. Prodigioso l’intervento del portierino biancorosso.

40′ – Doppia fatica per la Maceratese, che ora mette Troli acanto a Capparuccia in difesa e Carboni a fare il mediano. La Samb gestisce il pallone e cerca di far male con veloci ripartenze.

38′ – Scartozzi travolge Negro a centrocampo, l’arbitro concede il fallo ma non ammonisce il difensore sambino. Direzione di gara, purtroppo, non all’altezza dei valori in campo e della cornice di pubblico (ci sono almeno 4.000 spettatori all’Helvia Recina)

maceratese-san-benedetto-837′ – Angolo per la Maceratese, guadagnato da Melchiorri. Sugli sviluppi Capparuccia molto pericoloso, palla bloccata da Barbetta ben piazzato.

34′ – Shiba fa 0-3 ma il gioco era fermo per posizione di fuorigioco dello stesso numero 11 rossoblù.

31′ – Melchiorri cade in area avversaria, si rialza per prendere il pallone ma l’arbitro fischia fallo in attacco. Poco dopo Carminucci cade a terra, ritenendo di essere stato colpito da un avversario, proprio sotto la nostra postazione, ma il contatto non c’è stato. Reazione rabbiosa della Maceratese, sotto di un uomo e di due gol.

30′ – Carpani finisce a terra in area biancorossa e non si alza. Ironicamente la tribuna dell’Helvia Recina chiede di concedere il rigore. Il giocatore della Samb rimane è a terra da un paio di minuti.

27′ – Contatto Napolano-Arcolai poco dopo la metà campo: Arcolai viene espulso, anche se a prima vista sembrava che il cartellino estratto fosse giallo. Pubblico locale inviperito nei confronti del signor Bichisecchi di Livorno.

25′ – La partita sembra simile a quella con l’Ancona: due conclusioni nello specchio e due reti, di pregevolissima fattura. In entrambi i casi Marani non ha potuto nulla.

22′ – Rete!!! Napolano con una perfetta punizione mette la palla sotto l’incrocio dei pali. La Samb si porta così sul 2-0!

21′ – Ammonito Capparuccia per un fallo al limite dell’area su Santoni. Punizione molto pericolosa dal centro destra in favore della Samb. In questo caso Santoni sembra essersi lasciato cadere, ma l’arbitro è di diverso avviso. L’azione è nata da una palla persa da Biancucci a centrocampo.

19′ – Gioco spezzettato, palla spesso rinviata dai giocatori in fallo laterale. La Maceratese prova a creare spazio con i dribbling di Carboni a centrocampo, ma per ora la Samb chiude molto bene.
maceratese-san-benedetto-113′ -Decisione dubbia quella presa dal signor Bichisecchi, che comunque ha deciso per il fallo in attacco. La Maceratese aveva trovato subito il pareggio, adesso i ragazzi di Di Fabio spingono per cercare l’1-1, ma quelli di Palladini sono pericolosi sulle verticalizzazioni.

11′ – La Maceratese pareggia subito con Capparuccia, che segna di testa sugli sviluppi di un corner! L’arbitro però fischia un fallo in attacco e annulla il gol.

9′ – Rete!!! Napolano, dopo un errore di testa di Donzelli, stoppa il pallone quasi dalla linea di fondo e trova un gol meraviglioso sul palo lontano!

8′ -Palla recuperata con grande personalità da Romanski sulla destra. L’ala della Maceratese viene messa giù da Aquino, ma l’arbitro non fischia nulla.


maceratese-san-benedetto-37′ –
 Ammonito Biancucci per un fallo commesso due minuti prima. Il direttore di gara aveva concesso il vantaggio, poi ha sanzionato il giocatore biancorosso. Decisione corretta.

5′ – Melchiorri si crea spazio in mezzo a due avversari: circondato, prova la conclusione appena da fuori area, ma non trova la misura giusta. Partita combattuta a centrocampo.

3′ – Angolo per la Samb, Napolano alla battuta: la palla cade nell’area piccola ma nessun giocatore rivierasco ci arriva, la difesa biancorossa spazza in fallo laterale. Ospiti in attacco.

2′ – Prima conclusione per i biancorossi, ci ha provato Negro senza però trovare la precisione di destro.

1′ – Partiti! Il primo pallone è della Maceratese.

maceratese-san-benedetto-4PREPARTITA: Con 10′ di ritardo le due squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Maceratese con un inedito completo concalzettoni e pantaloncini bianchi, maglia bianca con bordatura rossa. La Samb in tenuta rossoblù, con pantaloncini blu e calzettoni a righe orizzontali rossoblù. Caldissimo il pubblico locale ed ospite: i sostenitori della Samb hanno fatto esplodere un bengala e lanciato alcuni fumogeni, uno dei quali è finito sulla pista d’atletica.

PREPARTITA: Siamo qualche minuto in ritardo rispetto all’orario previsto per l’inizio della gara. La panchina della Samb è al completo, ancora non si vedono i giocatori di casa.

PREPARTITA: Fragoroso applauso del pubblico per Federico Monterosso, vittima questa notte di un grave incidente stradale (leggi l’articolo): il ragazzo milita nella Juniores Nazionale della Maceratese, e gli auguriamo una pronta guarigione.

PREPARTITA: Tutti i settori dello stadio sono aperti per la giornata che probabilmente rappresenterà il record d’incasso per le casse della Maceratese. Oggi è stata indetta la giornata biancorossa e pagano il tagliando anche gli abbonati. Poco meno di 1.000 i tifosi ospiti previsti (a San Benedetto i tagliandi erano acquistabili solo in prevendita).


maceratese-san-benedetto-41PREPARTITA:
 La Samb recupera Napolano e Forgione, che rientra dopo la squalifica che lo ha tenuto fermo per diverse giornate. Dentro anche l’ex Ancona Mattia Santoni: nella Maceratese vengono riconfermati i 10/11 della squadra che ha giocato a Termoli, ad eccezione di Capparuccia che rientra in mezzo alla difesa, sostituendo Benfatto.

PREPARTITA: Cielo terso, temperatura estiva, grande cornice di pub
blico: ancora una volta l’Helvia Recina risponde presente per il big match della 7° giornata di serie D, girone F, che vede contrapposte Maceratese e Sambenedettese. In questa sfida sono molti gli ex, da entrambe le parti. Biancucci e Donzelli provengono dalla Samb, Pazzi ha militato in biancorosso e anche l’attuale direttore sportivo dei rossoblù, Giulio Spadoni, ha fatto parte della dirigenza della Maceratese negli anni della gestione Malavolta.
maceratese-san-benedetto-40   maceratese-san-benedetto-39   maceratese-san-benedetto-38   maceratese-san-benedetto-37   maceratese-san-benedetto-36   maceratese-san-benedetto-35   maceratese-san-benedetto-34   maceratese-san-benedetto-33   maceratese-san-benedetto-32

maceratese-san-benedetto-31   maceratese-san-benedetto-30   maceratese-san-benedetto-29   maceratese-san-benedetto-28   maceratese-san-benedetto-27   maceratese-san-benedetto-26   maceratese-san-benedetto-25   maceratese-san-benedetto-24   maceratese-san-benedetto-23   maceratese-san-benedetto-22

maceratese-san-benedetto-21   maceratese-san-benedetto-20   maceratese-san-benedetto-19   maceratese-san-benedetto-18   maceratese-san-benedetto-17   maceratese-san-benedetto-16   maceratese-san-benedetto-15   maceratese-san-benedetto-14   maceratese-san-benedetto-13


 
 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X