Parte l’avventura in D per il Cus Macerata

BASKET - In panchina confermato coach Matteo Palmioli. Venerdì a Porto San Giorgio il debutto degli universitari
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cus-Macerata

La formazione del Cus Macerata stagione 2012/13

Dopo il calcio a 5 sta per iniziare anche la stagione agonistica e federale della sezione della pallacanestro del Cus Macerata. Un anno assai significativo perché i cestisti a distanza di molto tempo tornano ad essere protagonisti nel girone meridionale di serie D (con altre 4 maceratesi) ripescati dopo l’entusiasmante corsa nei playoff Promozione finita proprio all’ultima curva, alle Final Four. Il gruppo sabato ha effettuato un’ultima amichevole a Porto San Giorgio e proprio nella città di mare fermana, nell’impianto di Borgo Rosselli, avrà luogo venerdì alle 21.30 il debutto degli universitari. Al timone coach Matteo Palmioli, confermato dopo l’ottima scorsa stagione nella quale il Cus ha stupito per spirito di gruppo, qualità difensive e vittorie in serie. Per lui, debuttante nella categoria, terza annata in panca. Il salto di categoria è tosto, così il roster è stato modificato attingendo dal movimento tolentinate per incrementare il livello di esperienza, ma sempre continuando ad operare a costi zero. Solo 6 elementi sono stati confermati: Santinelli, Orioli, Trillini, Kozhin, Medei e Cerescioli. Capitano rimane Alessandro Trillini, mentre il più anziano del gruppo è ora il 32enne Simone Medei. Tre gli under aggiunti: Andrea Centioni, Federico Micheli e Carlo Alberto Taborro.

Questa la rosa completa del Cus 2012-2013: play Alessandro Trillini, Leonardo Orioli e Federico Micheli; guardie Marco Mancini, Carlo Alberto Taborro, Andrea Centioni, Andrea Santinelli e Nikita Kozhin; ali/centri Carlo Nobili, Marco Isabettini, Matteo Cerescioli, Simone Medei e Andriy Kasperskyy.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X