Saltamartini: “No a chiusure irragionevoli di uffici giudiziari”

Approvati gli ordini del giorno presentati dal Senatore sullo spending review e sul risarcimento ai comuni colpiti dall'emergenza neve
- caricamento letture
saltamartini

Filippo Saltamartini

Il Governo ha accolto un ordine del giorno al decreto sullo spending review relativo alla revisione delle circoscrizioni giudiziarie presentato dal senatore Filippo Saltamartini,e altri con cui si impegna il governo nell’emanazione dello schema di riordinamento delle circoscrizioni giudiziarie a produrre una puntuale attuazione della legge 148 del 2011 valutando tutti i criteri stabiliti dalla legge stessa, vincolanti e complementari.
“Esprimo soddisfazione -afferma il Senatore Saltamartini- perché il governo ha accolto l’ ordine del giorno presentato con alcuni colleghi , confermando in questo modo che non vi saranno dei provvedimenti di chiusura degli uffici giudiziari irragionevoli e immotivati. Quindi non ci si baserà esclusivamente sul risparmio di cassa e si eviteranno così decisioni che potrebbero danneggiare in modo grave il sistema giustizia e il suo impatto sull’economia dei territori”.
” Ad essere interessati da questa norma difatti sono anche i tribunali presenti nella nostra regione , con questo ordine del giorno si impegna il governo a tener conto anche delle situazioni di difficoltà territoriale e delle necessità dei cittadini e delle imprese.”
Approvato anche l’ordine del giorno per il risarcimento dei comuni marchigiani.

” E’ un primo segnale di attenzione  verso i comuni marchigiani che aspettano ancora il risarcimento delle spese sostenute per  coprire l’emergenza neve nelle Marche , l’approvazione oggi in commissione dell’ ordine del giorno ,  da me presentato e sottoscritto anche dai colleghi Casoli, Magistrelli, Amati, Piscitelli  e Sbarbati, che impegna il Governo ad individuare le risorse necessarie  a coprire le esigenze dei territori colpiti.”  E’ quanto afferma il Senatore Saltamartini, sindaco di Cingoli componente della  commissione affari costituzionali del Senato.

“Pur comprendendo le difficoltà legate  all’ attuale momento di crisi, non bisogna dimenticare che le Marche e le altre regioni colpite dall’emergenza neve,hanno perso in termini economici  sia per i danni alle strutture  che agli impianti pubblici. Per intere settimane le strade sono rimaste inagibili con interi nuclei familiari bloccati senza cibo e medicine e i comuni hanno dovuto provvedere  a operazioni di soccorso con  fondi e mezzi propri anche indebitandosi.”

” Di fronte a tutto questo non si possono lasciare soli i comuni e le province. Con  l’ordine del giorno   approvato  oggi in commissione   si attua  il principio di solidarietà nazionale, sancito anche dalla  nostra Costituzione.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X