Luì Porte devastante, Falconara demolita
E’ vetta solitaria per i leopardiani

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ATTILI

L'atleta della Luì Porte Marco Attili

Successo casalingo per la Luì Porte Recanati che, nel la settima di ritorno di serie C, supera Falconara con il punteggio di 80 a 58, con una prova maiuscola di tutta la squadra, dal punto di vista offensivo forse la migliore di quelle già disputate. L’impegno era difficile, anche a causa della perdurante assenza del pivot titolare Nardi (bilanciata dalla mancanza del lungo ospite Pergolini), contro una formazione in buono stato di salute che, tra le mura amiche, aveva battuto nettamente la capolista Ascoli Towers. I ragazzi di coach Castellani sono quindi scesi in campo con la giusta concentrazione e con la determinazione necessaria, allungando subito nel primo quarto (26 a 18) grazie ad elevate percentuali al tiro. La musica non cambiava nel secondo periodo, con i recanatesi che continuavano a macinare canestri su canestri (61% dal campo nel primo tempo) e andavano al riposo con 12 lunghezze di vantaggio (48 a 36). Nella ripresa la precisione calava fisiologicamente e, nella terza frazione, la Luì Porte incontrava qualche difficoltà, pur conservando un vantaggio rassicurante (59 a 48). Nell’ultimo periodo, la Luì Porte tornava a spingere sull’acceleratore, con giocate spettacolari tra le quali una prepotente schiacciata di Magrini a difesa schierata e conseguente “standing ovation” del numeroso pubblico presente. Difficile, in una prestazione di squadra del genere, assegnare meriti individuali: quattro giocatori in doppia cifra realizzativa e ben cinque a livello di valutazione danno la misura dello sforzo corale della Luì Porte. Barontini 14 punti, 15 di valutazione e 3 triple; un ritrovato Marco Attili con 13 punti e 15 di valutazione; Magrini con 13 punti, il 71% dal campo e 14 di valutazione; Pieralisi con 12 punti e 12 di valutazione; capitan Sorrenti con 9 punti e 10 di valutazione; Zoppi con 7 punti, 9 di valutazione in soli 17 minuti; Manoni, in campo 28 minuti, spesso come unico lungo (6 rimbalzi per lui); e anche Mosca, pur limitato dal recente infortunio, ha offerto il suo contributo con ben 6 rimbalzi difensivi. Spazio anche ai giovani Luna e Cingolani. Con questa vittoria e grazie alla sconfitta dei Towers nel confronto diretto di Montemarciano, la Luì Porte è sola in testa alla classifica, una posizione certo impensabile a inizio stagione; ma coach Castellani non ha alcuna intenzione di cullarsi sugli allori: manca ancora molto alla fine del campionato (fase ad orologio compresa) e non bisogna mollare niente a livello di concentrazione, a partire dalla difficile trasferta di domenica prossima a Spoleto. La squadra, vista la distanza e il periodo invernale, viaggerà in pullman, come di consueto nelle trasferte umbre di questa stagione: ci sono molti posti disponibili per i tifosi che eventualmente volessero partecipare. L’appuntamento è per domenica 5 febbraio, partenza ore 13.00 dal piazzale della Scuola Media Patrizi, costo 15 euro. Per info e prenotazioni si può contattare il DS Francesco Michelini (tel. 328-3247995).

il tabellino:

Luì Porte Recanati: Mosca 4, Zoppi 7, Attili 13, Barontini 14, Pieralisi 12, Sorrenti 9, Manoni 6, Luna, Magrini 13, Cingolani 2 (All.re Roberto Castellani).

Amatori Falconara: Conte 12, Bellesi 9, Oprandi 11, Quarchioni 7, Caraceni 5, Vaccaro, Sabbatini 4, Giorgini 8, Riciputi 2, Esposito (All.re Andrea Reggiani).

ARBITRI: Ciarloni – Iualè.

Parziali: 26 – 18; 22 – 18; 11 – 12; 21 – 10.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X