Recanatese senza scampo contro la Samb
I rossoblu espugnano il Tubaldi

SERIE D - I giallorossi vanno subito sotto a causa dei goal di Napolano (3') e Pazzi (13'). Troppo ampio il divario tra le due formazioni, ora c'è la sosta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

recanatese-0-samb-2-300x199

di Oreste Cecchini

Una buona Samb vince 2-0 a Recanati, proseguendo la propria marcia nelle zone alte della classifica del girone F di serie D. I rivieraschi salgono subito in cattedra, confermando che la lunga striscia di partite utili con ben sette vittorie non è certo un caso, ma frutto di una ottima intelaiatura e spiccate individualità. Gli ospiti rompono l’equilibrio dopo appena tre minuti di gioco, grazie allo zampino di Napolano che deposita in rete un calcio piazzato pennellato da Di Vicino: nell’occasione si sentono le assenze tra i giallorossi di Faieta e Ripa, sentitosi male in fase di riscaldamento. L’immediato vantaggio ospite mette a nudo i limiti attuali dei locali, in difficoltà un po’ in tutti i reparti. Di Vicino, Napolani – in vero e proprio moto perpetuo in campo – e Pazzi surclassano gli avversari, ed al 13’ proprio l’attaccante rossoblù ruba palla ad un avversario e con un tiro da vero bomber mette il pallone sotto l’incrocio. La partita è praticamente già chiusa, i locali faticano a portarsi in avanti, la Samb è attenta e sorniona, gioca senza concedere spazi.

recanatese-0-samb-2-2-300x199

Al ’26 allora Moretti tenta l’azione solitaria, salta alcuni avversari servendo Ristè sulla destra che tenta d’impensierire Di Vincenzo con un pericoloso traversone, terminato però di poco alto. Prima del termine della prima frazione di gioco, la Sambenedettese risponde col giovane Carpani, che calcia la sfera di poco alta sopra la traversa. Nella ripresa la musica non cambia: al 9’ grande azione tutta di prima tra Napolano e Di Vicino, con traversone in area su cui Pazzi non  arriva per questione di millimetri. Al 14’ approfittando di una difettoso rinvio dal fondo, Oretti sfiora il terzo goal per gli ospiti. La risposta dei locali arriva al 20’: Moretti serve Chicco, ma la conclusione si perde di poco a lato. Episodio dubbio al minuto 27, dopo un calcio di punizione di Moretti su cui va Latini che viene vistosamente strattonato e messo giù nell’area piccola. Per tutti è calcio di rigore, ma l’arbitro fa proseguire. Un episodio che lascerà amaro in bocca tra i recanatesi, che pur riconoscendo la superiorità della Samb (che viola cosi’ il Tubaldi dopo due pari nelle precedenti occasioni) vede sfumata la possibilità di riaprire un derby ormai segnato dopo una falsa partenza. In ogni caso, c’ poco o niente da eccepire sulla vittoria degli ospiti: la Recanatese può approfittare ora della sosta per recuperare qualche acciaccato e ricaricare le pile.

recanatese-0-samb-2-4-300x198

Il tabellino:

Recanatese 0
Sambenedettese 2

RECANATESE: Catinari, Torregiani, Bruciapaglia, (’65 Agostinelli), Commitante, Patrizi, Morbiducci, Ristè, Marchetti(’80 Zannini), Chicco, Moretti, Latini (’77 Garcia). All.Omiccioli. A disposizione: Ripa, Moriconi, Di Marino, Guermandi.

SAMBENEDETTESE: Di Vincenzo, Bordi, Nicolosi, Marini, Oretti, Mengo, Napolano(’87 Voinea), Carteri, Pazzi ( ’75 Donzelli), Di Vicino (’79 Zazzetta) All.Paladini. A disposizione: Zenga, Gramacci, Janni, Bartolomei.

Arbitro: Gentile di Lodi.

Marcatori: ‘3 Napolano, 13’ Pazzi.

Note: spettatori 700 circa. Angoli 3-6. Ammoniti: Moretti, Patrizi , Ristè, Marchetti, Donzelli. Reupero 2’+4′. Osservato un minuto di silenzio per il giovane giocatore Traorè della Civitanovese scomparso in settimana.

Foto di Roberto Vives

recanatese-0-samb-2-3-300x199



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X