Helvia Recina vincente a Colbordolo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Chara-Ranzuglia

La schiacciatrice Chiara Ranzuglia

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Marche in tasca grazie al successo casalingo di mercoledì 23 novembre per 3-1 sulla Royal Pat Don Celso Fermo nel return match degli ottavi di finale, gara che è servita anche a smaltire le tossine mentali per la sconfitta con la Scavolini Montecchio, l’Acqua Roana Mosca Helvia Recina 2000 torna alla vittoria sul campo del fanalino di coda Bottega Colbordolo per 3-1 (20-25, 26-24, 15-25, 22-25). Non c’erano alternative alla conquista dei tre punti per mantenere la vetta del girone A nell’ultima giornata di andata, dopo che nel pomeriggio la Gs Team 80 aveva espugnato per 3-0 il campo della Moviter Castelbellino. Coach Innocenzi ha potuto schierare dall’inizio Francesca Cortignani, pienamente recuperata dall’operazione al menisco, nel suo ruolo di libero e l’esperta giocatrice ha dato il suo solito contributo di precisione e costanza sia in ricezione che in difesa, con Elisa Giorgi, anche lei non ancora al meglio, in panchina e chiamata a dare il suo contributo in prima linea in alcune rotazioni, vista anche l’assenza di Naiara Fernandes, ottimamente sostituita da Chiara Ranzuglia con una prova di carattere e sostanza in tutti i fondamentali. Senza storia il primo e il terzo set, con la Roana che si è disunita solo nel corso del secondo parziale riuscendo però a reagire a un parziale iniziale che la vedeva sotto anche di sette lunghezze, salvo poi cedere ai vantaggi di fronte alla carica delle locali. Nel quarto set la Roana Mosca riesce ad allungare nel finale dopo l’equilibrio iniziale e a rintuzzare il tentativo di rimonta del Bottega, chiudendo il match e riprendendosi la vetta della classifica. Inutile sottolineare l’importanza di questi tre punti, che consentono alla Roana Mosca di presentarsi al big match di giovedì 8 dicembre alle 21.15 a Villa Potenza con il Gs Team 80 con un punto di vantaggio in classifica. Da Colbordolo è arrivata una dimostrazione di forza e di unità del gruppo, capace ancora una volta di tirare fuori il meglio nelle situazioni più difficili e la coscienza che il contributo di ogni singola giocatrice è fondamentale per arrivare in alto. Il mirino è già puntato sulla Gs Team 80, formazione tosta e competitiva per una partita che si presenta come un primo vero spartiacque della stagione, gara che sarà preceduta dall’andata dei quarti di finale di Coppa Marche, la cui avversaria (presumibilmente la Leoripanus Ripatransone capolista del girone B di serie C) ancora non è stato ufficializzato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X