Maceratese al cardiopalma
Pareggio in extremis a Senigallia

Rosi al 93' risponde su rigore a Simoncelli. Espulso il portiere della Vigor Moscatelli. Biancorossi sempre soli al comando
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
V4D00811-300x199

Bruno Antonio Rosi esulta dopo un gol

 

di Filippo Ciccarelli

Una Maceratese mai doma strappa il pari a Senigallia grazie ad un calcio di rigore, apparso netto, procurato da Cacciatore e realizzato da Rosi in pieno recupero. La squadra di Di Fabio comincia la partita con una formazione inedita: Grcic fa il suo esordio in campionato, così come il recuperato Giandomenico. In campo dal primo minuto anche Arcolai e Cucco, con Benfatto che siede in panchina. Fuori anche Piergallini ed Eclizietta; lo schieramento si completa con Romanski e Rosi dietro all’unica punta Cacciatore. La cronaca. Al 5′ Simoncelli dalla sinistra pesca Coppa solo in area di rigore, ma l’attaccante vigorino spedisce altissimo dagli otto metri. Il campo in sintetico, di dimensioni notevolmente inferiori all’Helvia Recina, non favorisce l’adattamento dei giocatori della Maceratese che stentano a trovare la giusta posizione: ne approfitta la Vigor Senigallia che al 13′ punisce i ragazzi di Di Fabio grazie alla torsione in area di Simoncelli, che di testa sfrutta la punizione calciata da Paradisi.

E’ l’ennesima rete da calcio piazzato incassata dalla Maceratese dopo quelle subite contro Fermana, Corridonia e Grottammare: anche in questo caso l’attaccante avversario ha potuto colpire indisturbato. E’ quindi opportuno che la guida tecnica prenda le necessarie contromisure per evitare il ripetersi di reti subite su calci da fermo. 

Anche la Maceratese ci prova su punizione, ma al 25′ Cacciatore calcia fuori. Al 28′ il bomber biancorosso riceve in area di rigore da Russo, ma la sua conclusione termina di poco a lato. La Maceratese insiste e al 32′ Giandomenico inventa un assist smarcante per Rosi, che dall’interno dell’area di rigore calcia un brutto diagonale. La Vigor Senigallia si rende pericolosa al 38′ con Coppa, ma il colpo di testa dell’attaccante è fuori misura; un minuto più tardi lo stesso Coppa, servito da Simoncelli, viene fermato in fuorigioco mentre era diretto dalle parti di Carfagna.

Nel secondo tempo Di Fabio cambia: fuori Giandomenico e dentro Eclizietta e poco più tardi, al 9′, Carboni per Grcic. 

La Maceratese sembra carburare di più e cerca con insistenza di scardinare la porta della Vigor, nonostante i padroni di casa si difendano in massa. Al 12′ Eclizietta serve Russo che viene chiuso in calcio d’angolo; un minuto dopo è Rosi che va vicino al pareggio su assist di Carboni. I biancorossi ci provano con Carboni, soprattutto da fuori area, ma non riescono ad impensierire Moscatelli. Alla mezz’ora clamorosa occasione per la Maceratese, con Rosi che dalla sinistra pennella un assist per il neo entrato De Marco, ma l’attaccante si fa neutralizzare la conclusione da Moscatelli malgrado la distanza ravvicinata. I ragazzi di Di Fabio ci credono e producono un grande sforzo offensivo, guadagnando numerosi corner. La svolta arriva al novantesimo, quando Cacciatore riceve in area di rigore e viene atterrato da Moscatelli: per il portiere arriva il secondo giallo (il primo gli era stato comminato per perdita di tempo) e il conseguente cartellino rosso. La Maceratese batte il rigore con Rosi mentre in porta per la Vigor va l’attaccante Pesaresi dato che i rossoblu avevano esaurito le sostituzioni. Servono tre minuti per battere il penalty, ma il fantasista biancorosso non si deconcentra e realizza il meritato pareggio che serve alla Maceratese per mantenere il primo posto in graduatoria.

Vigor Senigallia: Moscatelli 5, Ruggeri 6.5, Gregorini 6.5, Carboni 6.5, Bellucci 7, Tombari 6.5, Savelli 6, Paradisi 6 (34′ st Pandolfi sv), Simoncelli 7.5 (23′ st Pesaresi 6), Coppa 5.5 (23′ st Candelaresi 5.5), Guerra 6. A disposizione: Morresi, Giraldi, Siena, De Luca. Allenatore Clementi

Maceratese: Carfagna 6, Donzelli 6, Russo 6.5, Arcolai 6, Bucci 7, Cucco 6, Romanski 6 (25′ st De Marco 6), Grcic 6 (9′ st Carboni 7), Cacciatore 6, Giandomenico 5.5 (1′ st Eclizietta 6.5), Rosi 6.5. A disposizione: Martinelli, Tartabini, Benfatto, Piergallini. Allenatore Di Fabio.

Arbitro: Cossignani di San Benedetto

Marcatori: Simoncelli (V) al 13′, Rosi (M) al 48′ st su rigore

Note: spettatori 900 circa di cui 150 ospiti. Ammoniti Moscatelli, Ruggeri, Simoncelli, Coppa (V), Grcic e Carboni (M). Espulso Moscatelli (V) per doppia ammonizione al 45′ st. Calci d’angolo 6 a 1 per la Maceratese. Recupero 2′ e 5′.

***

Domani la protesta della Maceratese in Comune (leggi l’articolo)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X