Lavori bloccati al campo di Collevario
La Maceratese protesta in Comune

La presidentessa Maria Francesca Tardella invita i tifosi a partecipare alla manifestazione di lunedì: "Diversi consiglieri comunali stanno facendo di tutto per ostacolarci"
- caricamento letture
Tardella-sede

Maria Francesca Tardella

di Matteo Zallocco

Maceratese prima in classifica ma infuriata. Se da una parte l’entusiasmo è alle stelle per il primo posto in classifica nel campionato d’Eccellenza, dall’altra il presidente Maria Francesca Tardella esprime tutto il suo malumore per il blocco dei lavori nel nuovo impianto di Collevario e chiama a raccolta i tifosi per una protesta in Comune. “Invito tutti coloro che hanno a cuore le sorti della Maceratese – dice – a partecipare alla manifestazione di protesta che terremo lunedì alle 15 con ritrovo in piazza della Libertà, prima del Consiglio comunale che inizierà alle 15.30. Invito i tifosi, invito i genitori dei ragazzi del settore giovanile e della scuola calcio a portare i loro figli vestiti di biancorosso, per una protesta educata e silenziosa. Facciamoci vedere!”
Mariella Tardella parla di un “complotto politico” ai danni della Maceratese: “Noi dal 28 luglio (leggi l’articolo) abbiamo tutte le autorizzazioni e i lavori sarebbero dovuti partire dopo pochi giorni per i due campi in sintetico, uno per il calcio a 11 e uno per il calcio a 8 che metteremo a disposizione della città. L’Amministrazione comunale però ha fatto cinque passi indietro perchè alcuni consiglieri di destra e sinistra, ciascuno per i propri motivi, si sono impegnati a metterci i bastoni tra le ruote. Non si capiscono bene le ragioni che spingono questi esponenti politici a venire contro la Maceratese, ma stiamo indagando e presto capiremo bene la situazione e faremo chiaramente nomi e cognomi”.
La presidentessa è un fiume in piena: “Vogliamo sapere dove dobbiamo giocare, la situazione del terreno di  gioco dell’Helvia Recina è al limite della praticabilità e  tra gli allenamenti della prima squadra, del settore giovanile, della scuola calcio, dell’atletica Avis e degli arbitri non c’è tempo per rullare il campo. Dove andiamo a giocare: a Corridonia, a Piediripa, alla Pace? E chi me lo paga l’affitto?”.
“Noi – conclude la Tardella –  abbiamo il mutuo pronto, regaliamo a Macerata un campo di calciotto,  realizziamo un’opera socialmente indispensabile per i ragazzini. Perchè la politica ci deve venire contro?”.
La capolista Maceratese domenica sarà impegnata sul campo della Vigor Senigallia. Con il rientro di Giandomenico e il tesseramento di Grcic, mister Di Fabio avrà l’intero organico a disposizione e per la prima volta dovrebbe riuscire a schierare la formazione tipo. E a Senigallia c’è anche il campo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X