Convenzione tra Civitanova e Unicam
per migliorare la qualità del canile

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La firma della convenzione

di Laura Boccanera

Novità in vista per gli oltre 100 cuccioli del canile di Civitanova: questa mattina è  stata firmata presso la sala Sibilla Aleramo del comune una convezione con l’università di Camerino, Facoltà di veterinaria per attuare servizi di miglioramento qualitativo della vita degli amici a 4 zampe. Presenti  l’assessore Ferdinando Nicoletti, il preside della facoltà Giacomo Renzoni, il professor Andrea Spaterna, responsabile dell’ospedale veterinario didattico e Giuseppe Spernanzoni, presidente della cooperativa La meridiana che gestisce il canile comunale. “Questa convenzione ha l’obiettivo di migliorare le condizioni igieniche degli animali, assicurando anche un servizio sanitario specialistico adeguato alle esigenze, con accesso alla diagnostica e terapie specifiche” – ha spiegato Nicoletti. Da due anni la Meridiana gestisce la struttura e con questa convenzione rinnova gli obiettivi: “noi vorremmo svuotare il canile – ha detto Spernanzoni – non è una provocazione, ma il fine ultimo della nostra attività perchè il canile deve essere un luogo di passaggio dal randagismo all’adozione, ma spesso l’accoglimento in famiglia degli animali anziani è reso complicato, per cui grazie all’università cercheremo di attivare procedure di facilitazione all’adozione mediante certificazione sanitaria e addestramento comportamentale, specie per i cani più anziani”. “L’abbandono degli animali è un problema sociale – ha sottolineato il preside Renzoni – spesso vengono acquistati da cuccioli per uno sfizio o per un capriccio estemporaneo senza che ci sia il reale impegno e responsabilità di accudirli, una società non può rinunciare alla civiltà nei confronti degli animali. Questo progetto che definiamo pilota ha già dato buoni frutti presso l’asur 9 di Macerata, consentendo al contempo di ottimizzare i costi di gestione, credo dunque che sia un modello da esportare per evitare che dei canili si parli solo tramite Striscia la notizia quando la situazione è ormai al limite, vorremmo poter essere un modello positivo da imitare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X