Recanati, arriva la partita del cuore

ATTORI IN CAMPO IL 12 GIUGNO
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matteo_Branciamore_cropped1-206x300

Matteo Branciamore

di Mauro Nardi

Gli attori di fiction e film italiani di successo scendono in campo a favore della Cooperativa Sociale – La Ragnatela di Recanati che da oltre trent’anni favorisce l’inserimento nel mondo del lavoro di portatori di handicap. L’appuntamento è per domenica 12 giugno allo stadio “Nicola Tubaldi” con fischio di inizio alle ore 17,30. In campo i Rotariani end friend’s e la Nazionale Italiana Calcio Attori per dare vita ad un incontro amichevole che lega spettacolo, sport ma sopratutto solidarietà. L’evento è stato presentato quest’oggi nel corso di una conferenza stampa aperta alla cittadinanza e che ha visto la presenza di due volti noti del piccolo e grande schermo. Primo Reggiani, uno dei principali interpreti di R.I.S., e Adriano Pantaleo, conosciuto al grande pubblico per aver indossato giovanissimo i panni di “Vincenzino” nel film “Io speriamo che me la cavo”. Due presenze, queste ultime, che hanno calamitato in Comune anche un gruppetto di giovani ammiratrici che non si sono lasciate sfuggire l’occasione di un autografo e una foto ricordo con i loro beniamini della tv. “Lo stadio Tubaldi contiene ufficialmente mille persone, ma noi contiamo di richiamarne molte di piu'” hanno detto i due atleti della Nazionale Calcio Attori, accompagnati per l’occasione dal commissario tecnico Domenico Sarino che ha presentato le attività della squadra che in quasi dieci anni di attività ha raccolto oltre 800mila euro in beneficenza. “Una grande occasione per dare una mano a questa cooperativa ma anche per conoscerla meglio ” ha tenuto a puntualizzare Franco Caporaletti, presidente del Rotary Club che assieme all’assessorato allo sport ha curato l’evento nei minimi dettagli. “Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a far nascere questa iniziativa, a nome di tutti i quarantacinque ragazzi che ospitiamo nella nostra cooperativa ” ha poi detto Elio Piccinini, presidente de La Ragnatela alla quale andrà l’intero ricavato. “E’ un anno che si parla di questa partita ma sinceramente non pensavo che saremmo arrivati a questo punto, con tanto interesse che cresce di giorno in giorno”. A fare gli onori di casa ci hanno pensato il vice sindaco Antonio Bravi, il consigliere con delega allo sport Mirco Scorcelli e gli assessori Daniele Massaccesi e Andrea Marinelli con quest’ultimo che ha presentato una ulteriore iniziativa legata all’acquisto del biglietto. “Abbiamo pensato – ha detto l’assessore alle culture – che anche la cultura poteva essere coinvolta in questa importante iniziativa, quindi per chi acquisterà il biglietto per assistere alla partita, avrà anche la possibilità di visitare gratuitamente tutti i musei cittadini, da quelli di Villa Coloredo Mails alle mostre legate al 150esimo dell’unità d’Italia che ospitiamo in città sino al prossimo 15 giugno”. Il prezzo del biglietto sarà di 5 euro e potrà essere acquistato direttamente al botteghino dello stadio Nicola Tubaldi, anche se è iniziata già la prevendita in città e molte richieste sono giunte direttamente alla Cooperativa La Ragnatela. Tanti i volti noti della televisione che il prossimo 12 giugno calcheranno il rettangolo di gioco leopardiano. Oltre a Primo Reggiani e Adriano Pantaleo ci saranno Matteo Branciamore che ha recitato ne I Cesaroni, Raffaello Balso di Centovetrine, Francesco Arca di Incantesimo, Fabio Fulco di Vivere e tanti altri. Per il team dei Rotariani indosseranno gli scarpini anche vecchie glorie del calcio nostrano come Fabrizio Castori (attualmente allenatore dell’Ascoli), Giovanni Pagliari, Luigi Gufo e molto probabilmente anche Felice Centofanti, ex terzino dell’Inter e inviato di Striscia la Notizia. In campo anche gli amministratori comunali, da Mirco Scorcelli a Daniele Massaccesi che coinvolgerà altri colleghi impegnati con la Nazionale dei Medici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X