Il post Lube-Sisley, Berruto:
“Guardiamo il bicchiere mezzo pieno”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
lube-roma-paparoni

Il libero della Lube Alessandro Paparoni

 

MAURO BERRUTO: “Intendo guardare esclusivamente al bicchiere mezzo pieno di questa partita, rappresentato dal fatto che abbiamo giocato meglio rispetto alle precedenti gare con Cuneo e Roma, e soprattutto al fatto che il tie break ci ha regalato la sicurezza del terzo posto in classifica. Rispetto alle ultime uscite abbiamo fatto dei piccoli passi avanti, la squadra ha dimostrato in diverse occasioni di saper stare bene in campo, e nel quarto parziale ha anche sfoderato una buonissima pallavolo. L’aver conquistato il terzo posto ci consentirà di avere a disposizione un’altra settimana piena di tempo per migliorarci ancora, e personalmente mi sento di dover festeggiare questo traguardo in quanto potrebbe valere la qualificazione alla prossima Champions League, e soprattutto è stato conquistato dopo aver giocato ben 37 partite, Challenge Cup compresa, nello spazio di pochi mesi”.

DRAGAN STANKOVIC: “Abbiamo avuto l’occasione buona per vincere, peccato non essere riusciti a sfruttarla. Mi riferisco a quell’attimo di appanemento accusato nel tie break, in cui Treviso ci ha piazzato un break rivelatosi poi decisivo. Si sono visti dei passi avanti rispetto alle precedenti partite, bravo anche Van Walle a fornire il suo contributo. Ma per i play off dovremo fare molto di più”.

VALERIO VERMIGLIO: “Siamo stati bravi a riprenderci dopo un primo set giocato decisamente male, ma nel momento in cui dovevamo stringere maggiormente i denti ci siamo allentati, e questo non si dovrà ripetere in vista dei play off. E’ un aspetto su cui dovremo lavorare e rimediare subito se vogliamo arrivare davvero lontani”.

ALESSANDRO PAPARONI: “Peccato per la sconfitta, alla fine abbiamo pagato a caro prezzo un tie break interpretato male, da me per primo. Siamo mancati di precisione sul turno al servizio di Papi, consentendo a Treviso di guadagnare un vantaggio di tre punti che si è rivelato decisivo. Vero che abbiamo giocato decisamente meglio rispetto alle partite con Cuneo e roma, ma ancora non basta. Adesso sarà importante sfruttare questi dieci giorni che ci dividono dall’inizio dei play off, per prepararci al meglio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X