Helvia Recina: la carica di Carnevali:
“Non abbiamo paura di nessuno,
vogliamo vincere per Mogetta”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Roberto-Carnevali

L'attaccante dell'Helvia Recina Roberto Carnevali

di Andrea Busiello

A poche ore di distanza dal match interno contro l’Ediartis Cingvlvm, l’Helvia Recina si gode la vetta nel torneo di Seconda categoria girone E. Sabato scorso il gol della vittoria in casa dello Junior Portorecanati è stato siglato dal giovane Roberto Carnevali, autentico bomber di scorta che sta dando una grande mano all’Helvia in questa stagione, che si sofferma sul momento che sta vivendo la truppa arancione di mister Gasparrini: “Il gol realizzato sabato mi ha regalato una gioia indescrivibile per me, perchè non capita spesso di entrare e andare in gol dopo appena 60 secondi e sfiorare la doppietta subito dopo. E’ sempre bello segnare un gol decisivo – commenta Carnevali che poi aggiunge – anche perchè la partita stava prendendo una brutta piega e per noi era fondamentale portare a casa i 3 punti per la corsa verso l’obiettivo primo posto. Il tutto è stato ancora più bello perchè con questo gol abbiamo acciuffato vittoria e primato solitario”. Non c’è tempo per pensare alla sfida vinta sabato scorso, domani si torna in campo contro l’Ediartis: “Ci aspetta una sfida che non possiamo permetterci di sbagliare, incontriamo un avversario ostico che data la posizione di classifica farà di tutto per portare a casa dei punti preziosi – Carnevali ammonisce l’Helvia Recina – arriveranno molto carichi dopo la vittoria sul terreno dell’Appignanese, ma noi ci faremo trovare pronti, perchè abbiamo un obiettivo e vogliamo a tutti i costi centrarlo”. L’obiettivo è quello di tornare in Prima categoria ed allora chiediamo qual è l’avversario più pericoloso per salire di categoria: “Credo che noi dobbiamo avere paura solo di noi stessi, perchè abbiamo una rosa a mio parere fortissima per la categoria, e quindi se giochiamo e lottiamo come abbiamo dimostrato di saper fare, non dobbiamo temere nessuno. Comunque penso che si tratti di una corsa a due oramai, tra noi e Villa Musone, che sicuramente è stata la sorpesa del campionato e ci darà filo da torcere fino alla fine. Chiudo facendo un grandissimo in bocca al lupo al mio amico e compagno Simone Mogetta, vittima di uno sfortunato quanto grave infortunio. Simo, vogliamo vincere anche per te. Torna presto“. Appuntamento alle 14.30 a Villa Potenza per la sfida interna contro la compagine cingolana, gli arancioni viaggiano con il vento in poppa e vogliono continuare a vincere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X