Nasce il gruppo
Giovane Italia Macerata

Macerata
- caricamento letture
giovitalia7607-300x175

Vittorio Guastamacchia, Michele De Simone, Fabio Pistarelli e Marco Guzzini

di Lucia Paciaroni

Non solo proteste, ma proposte concrete. E’ questo lo spirito con cui è stato presentato questa mattina in conferenza stampa il gruppo Giovane Italia Macerata.

“Ufficializziamo un movimento nato spontaneamente e che si era iniziato a muovere in occasione della campagna elettorale del candidato sindaco Fabio Pistarelli – ha spiegato il consigliere comunale del Pdl Marco Guzzini – Ci è stato dato modo di partecipare organizzando convegni e manifestazioni e ora portiamo avanti la nostra attività dando vita a questo gruppo anche a Macerata”. E aggiunge: “Seguiamo le linee guida indicate a livello nazionale dal ministro Meloni ed è il risultato della fusione di Azione Giovani e Forza Italia Giovani, che condividono uno scopo comune”.

“Il nostro compito è quello di essere propositivi, lanciare una sfida per far diventare la città più accogliente per gli studenti – ha sottolineato Vittorio Guastamacchia, presidente provinciale di Azione Universitaria – Macerata non offre servizi”.

E’ intervenuto anche Michele De Simone, presidente regionale Giovane Italia: “Dall’insediamento della nuova Giunta ad oggi cosa è stato fatto per l’aggregazione giovanile? Ben poco. Mancano tante strutture, noi puntiamo sulle politiche giovanili. Negli ultimi mesi c’è stato troppo gossip, discussioni sui sistemi elettorali, su case e palazzi, ignorando la politica e i problemi quotidiani. L‘attività non sarà solo di protesta, ma soprattutto di proposte concrete per migliorare la città”.

Fabio Pistarelli, capogruppo del Pdl, ha aggiunto: “Il Pdl è coerenza, vincerà la sfida di rappresentare la volontà della maggioranza degli italiani, che non amano i tradimenti e chi non rispetta gli impegni presi”.

La prima iniziativa di Giovane Italia Macerata si terrà sabato in corso Garibaldi: un banchetto per denunciare la situazione delle strutture sportive. “Per chiedere la tutela delle associazioni sportive, per sollevare la questione delle piscine e del palasport. Si parla tanto dell’avvio della cittadella dello sport, ma non c’è una carta firmata, solo protocolli che girano – ha spiegato Pistarelli – I primi di dicembre ci sarà un’altra iniziativa: la figura di Paolo Borsellino sarà ricordata all’università”.

Ad intervenire sulla questione dello sport anche Fabio Massimo Conti, vice presidente della commissione cultura e servizi sociali del Comune di Macerata: “Canesin aveva annunciato l’inizio dei lavori della piscina tra ottobre e novembre e ancora non è partito niente. Il Comune mette i bastoni fra le ruote ai consorzi di imprese che si sono aggiudicati l’appalto, perchè non vuole andare incontro ad alcune richieste. La cittadella dello sport poteva essere uno spazio all’avanguardia, dove era previsto anche un centro studi recupero atleti, che avrebbe richiamato persone da tutta Italia. Ricordo poi la totale disattenzione per sport come il rugby, la squadra è costretta ad andare a giocare le partite ad Osimo. Solo un’amministrazione miope ed inetta può fare del male allo sport e a chi vuole praticarlo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =