Romagnoli fuori squadra
Maceratese, fuori il carattere

Domenica arriva la Fermana. Il terzino punito per motivi disciplinari. E' arrivato in prova Santoni, per il portiere si tratta con Spina. In dubbio la posizione di Sampino
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Romagnoli-1-300x229

Andrea Romagnoli

di Matteo Zallocco

Il terzino Andrea Romagnoli, da ormai diversi anni titolare nella Maceratese, è stato messo fuori squadra e si sta allenando con la Juniores per motivi disciplinari. Cosa sia successo di preciso ancora non si sa, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata dopo un litigio avvenuto all’interno dello spogliatoio al termine della partita di domenica a Fabriano, dove Romagnoli è stato espulso. Molto probabilmente da dicembre Romagnoli, così come qualcun altro, non sarà più un giocatore della Maceratese.

Intanto i biancorossi stanno preparando la delicata partita casalinga di domenica, quando all’Helvia Recina arriverà la Fermana che dopo la vittoria  contro l’Urbino è seconda in classifica con 27 punti (15 in più della Maceratese dopo appena 12 giornate), ad una sola lunghezza di distanza dalla capolista Ancona.
Si sta allenando con la Maceratese il 25enne esterno sinistro di centrocampo Santoni, ex Sambenedettese, l’anno scorso a La Spezia. La società deciderà se tesserarlo dopo un periodo di prova in cui verranno valutate soprattutto le sue condizioni fisiche.
Resta da capire chi giocherà come terzino destro contro la Fermana visto che, oltre alla squalifica di Romagnoli, Borgiani è tornato ad allenarsi solo oggi e difficilmente sarà a disposizione per domenica; l’ipotesi dell’inserimento di Benfatto al centro insieme a Del Moro con il dirottamente di Grcic sulla linea laterale della difesa non convince lo staff tecnico. Tra i pali sarà confermato l’under Martinelli (convincente il suo debutto a Fabriano), mentre la società è in contatto con il 29enne Piero Spina, svincolato, l’anno scorso al Montegiorgio ma con un passato nel settore giovanile della Juventus, in B con il Crotone e in D con Tolentino e Monterotondo. Un suo eventuale acquisto porterebbe alla partenza di Armellini, che dovrà scontare altre cinque giornate di squalifica.
Quella di domenica sarà una gara fondamentale per l’allenatore Gilberto Pierantoni ma soprattutto per i giocatori che hanno chiesto alla società di far restare il tecnico, le cui dimissioni sono state respinte. “Non siamo una squadra allo sbando” ha detto il nuovo capitano Claudio Cacciatori, questo la Maceratese lo deve dimostrare giocando con più carattere perché se nelle ultime sei partite è arrivato un solo punto non è certo solo una questione di sfortuna.
Nelle ultime ore circolano con insistenza voci – non confermate dalla società – su un possibile allontanamento del consulente di mercato Giuseppe Sampino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X