Paolo Micozzi nominato
presidente dell’Apm

PARTECIPATE - Venerdì sciopero dei trasporti, a rischio alcune corse
- caricamento letture

micozzi-paolo

L’Apm ( Azienda Pluriservizi) Macerata rende noto che “l’assemblea dei soci  ha proceduto al rinnovo del consiglio di amministrazione della società per l’esercizio 2010. Alla carica di presidente è stato nominato l’avvocato Paolo Micozzi, già vice presidente nella precedente amministrazione.

In rappresentanza del Comune di Macerata sono stati invece riconfermati nella carica di amministratore Tarcisio Marzialetti  e  Andrea Pallotto; mentre in rappresentanza degli altri comuni soci è stato nominato Roberto Fioretti di Corridonia.

Paolo Micozzi subentra nella carica di presidente a Graziano Ciurlanti non più rieleggibile avendo già svolto due mandati consecutivi alla presidenza della società”.

L’ APM informa che:

“ venerdì 9 luglio non potrà essere garantito il regolare svolgimento del servizio di trasporto pubblico urbano a causa dello sciopero generale nazionale di 8 ore proclamato dalle organizzazioni sindacali del settore trasporti.

Pertanto, nel corso della giornata di venerdì potranno essere annullate le corse comprese tra le  ore 08.30 e le 17.30.

Per ogni informazione gli utenti possono contattare l’APM telefonando al numero  0733 49.21.52, attivo dalle ore 8.00 alle ore 13.00 oppure consultare il sito: apmgroup.it”.

autobus-apm

STORIA E INFORMAZIONI SULL’APM

L’inizio dell’attività aziendale risale al 1997, con la trasformazione dell’azienda Speciale Farmacie Comunali in A.P.M. Azienda Pluriservizi Macerata con l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale di creare una vera e propria organizzazione dei servizi locali di carattere industriale.
Nel settembre dello stesso anno viene conferita la gestione del servizio di trasporto pubblico locale di Macerata, svolto in economia dall’Amministrazione Comunale.

Successivamente, al fine di integrare in A.P.M. altre attività, nel gennaio del 1999 inizia la gestione del servizio idrico integrato del Comune di Macerata.

Nel giugno del medesimo anno, la Società viene trasformata in società per azioni con l’ingresso nel capitale sociale di un socio privato di minoranza.

A partire dal 2000 entrano nel capitale di A.P.M. , con proprie quote, i Comuni di Pollenza, Treia ed Appignano, a cui si aggiungono nel 2003 il Comune di Corridonia, nel 2004 quello di Montecosaro, infine, nel 2006 quelli di Morrovalle e Castelfidardo conferendo la gestione del proprio servizio idrico integrato.

Inoltre, nel 2000, il Comune di Macerata affida all’A.P.M. S.p.A. la gestione della sosta a pagamento e dei parcheggi in struttura della città, consentendo in questo modo lo sviluppo di una migliore integrazione tra servizi, in particolare nella più ampia gestione della mobilità urbana.

Negli anni successivi, la società ha ampliato il suo raggio d’azione, la sua attività con il servizio affissioni Macerata e la gestione dei servizi cimiteriali di Macerata e Treia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =