Liberi Nantes vince “Calcio d’inizio”
Il sindaco Carancini fa il portiere

Quadrangolare a Macerata per la giornata del rifugiato

- caricamento letture

calcioinizio1-235x200

di Alessandra Pierini

Un campo da calcio, un pallone, un arbitro e quattro squadre composte da immigrati, rifugiati politici, italiani e, perchè no?, il sindaco del Comune di Macerata. Sono bastati questi pochi semplici ingredienti, conditi con tanta voglia di giocare, entusiasmo e agonismo a trasformare “Calcio d’inizio”, il quadrangolare organizzato dal Comune di Macerata in occasione della giornata mondiale del rifugiato, in un evento unico, originale e appassionante.
Al campo della Pace calcio d’inizio alle ore 16, subito dopo l’estrazione per gli accoppiamenti. Sono le squadre di Albania ed Afghanistan le prime a scendere in campo. “Per noi è già una vittoria – ha dichiarato Ervin Cakerry, presidente dell’associazione degli albanesi – siamo riusciti ad unire nella stessa squadra albanesi e macedoni.” Il campo però dà ragione agli Afghani che hanno la meglio per 2 a 1 e conquistano così un posto in finale. E’ stata poi la volta degli ospiti d’onore del torneo, i ragazzi del Liberi Nantes Football Club,  l’unica squadra italiana composta interamente da rifugiati politici che partecipa al campionato di Terza Categoria della Lega Nazionale Dilettanti e che è campione in carica dei Mondiali Antirazzisti, la cui prossima edizione si svolgerà a Bologna dal 7 all’11 luglio. Il Liberi Nantes ha affrontato la squadra del Gus della quale faceva parte anche il sindaco Carancini per l’occasione nelle vesti di portiere. Sin da subito i componenti del Gus hanno capito che non sarebbe stata una sfida semplice. Quello del Liberi Nantes è un monologo e il loro portiere è rimasto disoccupato per gran parte della partita. Romano Carancini è entrato in porta al 25′ dell’unico tempo di 45 minuti. “Sindaco ci pensi lei” gli ha gridato dalla panchina il mister. Dopo una bella parata e un’uscita dalla porta per arrivare palla al piede fino a metà campo, il Sindaco non è riuscito ad impedire la realizzazione di  un gol nel finale. Il Liberi Nantes si è imposto per 6 a 0.

calcioinizio21-235x200

Le formazioni di Liberi Nantes e Gus

Entusiasmante la finale tra Liberi Nantes e Afghani che non si sono lasciati intimorire dai titolati avversari. Sugli spalti, tra gli altri, gli assessori Curzi e Valentini  e  tre donne afghane che hanno tifato animatamente sbattendo tra di loro delle bottigliette di plastica vuote con un effetto sonoro molto più piacevole delle vuvuzelas africane. Il Liberi Nantes si è portato in avanti con un autogol degli avversari e hanno raddoppiato con la rete del loro presidente che ha sollevato gioia e gesti d’incredulità in tutta la compagine.Dopo il terzo gol degli azzurri, gli afghani sbagliato un rigore perdendo così l’occasione di violare la rete avversaria.

Il quadrangolare è stato intitolato a Just, Fabrizio Giustozzi, ricordato da tutti per il grande attivismo e per l’umanità e , messa da parte ogni rivalità, non poteva che esserci pizza per tutti.

Foto di Paolo Carassai

liberigus1-300x201

Formazioni del Liberi Nantes e Gus prima del fischio d'inizio

afgalb

Le formazioni di Afghanistan e Albania

Giocatori del Liberi Nantes Fc

Giocatori del Liberi Nantes Fc

calcioromano

Calcio d'inizio del Sindaco Carancini

calcioinizio5-300x225

Premiazione dei capitani delle 4 formazioni

caranc1-235x200

Il Sindaco Carancini e un giocatore del Liberi Nantes Fc

caranc

Una parata di Romano Carancini

afghanistan

La squadra dell'Afghanistan

liberinantes

La squadra del Liberi Nantes Fc

calcioinizio3-235x200

Gli assessori Curzi e Valentini durante le premiazioni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X