Napoli, si ripete
miracolo S.Gennaro

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

miracolo-san-gennaro

(ANSA) NAPOLI – Si è ripetuto ieri alle 20,15 il miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue del patrono di Napoli, dato con lo sventolio del fazzoletto bianco, è stato accolto da un lungo applauso dalle numerose persone presenti nella basilica di Santa Chiara, tra cui tantissimi stranieri. Tra le autorità il sindaco di Napoli, Rosa Iervolino Russo, ed il neogovernatore della Regione Campania, Stefano Caldoro. Nel sabato che precede la prima domenica di maggio si ripete il secondo miracolo di San Gennaro: gli altri due avvengono a settembre e a dicembre. Le ampolle con il sangue di San Gennaro sono state portate in processione, guidata dall’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, dal duomo alla basilica di Santa Chiara insieme alle statue dei compatroni di Napoli.

CARD.SEPE, SANTO CI VUOLE BENE – “San Gennaro ci vuole bene”, lo ha detto soddisfatto il cardinale Sepe, dopo la liquefazione del sangue del patrono di Napoli. Il miracolo è avvenuto dopo una lunga attesa. Il prelato aveva già dato appuntamento ai fedeli per domattina in cattedrale dove sarebbero proseguite le preghiere. Ma prima di scendere dall’altare della basilica di Santa Chiara per rientrare in processione verso il Duomo, si è avvicinato alla teca ed ha sorriso lasciando capire ai membri della deputazione che il prodigio si era rinnovato. Quindi, la teca contenente le due ampolle con il sangue è stata offerta al bacio dei fedeli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X